Wall Street in rialzo grazie al Pil USA

A
A
A
di Redazione 29 Agosto 2008 | 07:20
Gli ottimi dati sul Pil USA spingono al rialzo Wall Street che archivia una seduta contraddistinta dalla positività. L’indice S&P 500 guadagna l’1,48%, mentre il Nasdaq Composite l’1,22%. In Europa il future sull’indice Eurostoxx 50 alle 9 è sostanzialmente invariato. Sul fronte macro sono attesi in mattinata i dati sull’inflazione italiana.

Gli ottimi dati sul Pil USA spingono al rialzo Wall Street che archivia una seduta contraddistinta dalla positività. L’indice S&P 500 guadagna l’1,48% mentre il Nasdaq Composite l’1,22%. Il migliore panorama economico ha infatti fatto bene ai titoli più legati a diverso titolo al ciclo economico, quali ad esempio Caterpillar (+3,1%), Boeing (+2,8%) e Tiffany (+10,7%). Molto positiva anche Bank of America (+6%).

Positivo anche lo storno del petrolio in seguito alla decisione della IEA di utilizzare le scorte di greggio nel caso l’uragano Gustavo crei danni consistenti nel Golfo del Messico.

Forte denaro anche sull’indice Nikkei 225 che sale del 2,39%, anch’esso trainato dai titoli più legati al ciclo economico americano.

In Europa il future sull’indice Eurostoxx 50 alle 9 è sostanzialmente invariato.

Mercati obbligazionari che recuperano nel finale di seduta di ieri e si mantengono stabili in apertura. Il bund future è in area 114,35.

Dollaro stabile contro Euro sui valori di ieri a 1,4740, così come lo yen appena sotto 161.

Sul fronte macro sono attesi in mattinata i dati sull’inflazione italiana ed alle 14:30 l’indice PCE negli Stati Uniti.

Attenzione inoltre a Montepaschi dopo la diffusione dei risultati trimestrali, in crescita del 28% sul secondo trimestre dello scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X