Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Telecom Italia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 15 Novembre 2022 | 11:00

Banca Akros valuta buy:

Cairo Communication con target price di 2,75 euro, ridotto però dai precedenti 2,90 euro dopo i risultati dei primi nove mesi del 2022, Cembre con prezzo obiettivo di 30 euro dopo la trimestrale, El.En con fair value di 19 euro dopo la trimestrale, Exprivia con target di 2 euro (anche in questo caso in scia alla trimestrale), Intesa SanPaolo con obiettivo di 2,50 euro (ha concluso la cessione di circa 67 milioni di azioni ordinarie di Nexi corrispondenti a circa il 5,1% del capitale sociale), Nexi con fair value di 13,10 euro, Saipem con target di 1,40 euro (nuovo contratto da 800 mln di dollari), Salcef con obiettivo di 25 euro (il nuovo ministro italiano delle Infrastrutture Matteo Salvini ha affermato che “al ministero ho trovato tanti progetti”) e Replay con fair value di 150 euro dopo la trimestrale.

Giudizio accumulate inoltre per Fine Foods con target di 11 euro dopo la trimestrale e Marr con obiettivo di 14,40 euro, ridotto però dai precedenti 15,50 euro dopo la trimestrale.

Bestinver giudica buy:

Saras con obiettivo di 1,60-1,70 euro in scia allandamento del margine di raffinazione e Telecom Italia con fair value di 0,68-0,78 euro in scia alle previsioni di Vodafone per il primo semestre del prossimo anno,

Intesa Sanpaolo assegna un buy a:

A2a con prezzo obiettivo di 1,67 euro dopo la trimestrale, Anima con target price di 3,60 euro (l’ad ha affermato al Corriere della Sera che la società rilancerà sulle partnership per la proposta di prodotti risparmio con banche di dimensioni minori e che punta ad arrivare a dieci banche dalle sei attuali), Banca Sistema con fair value di 2,40 euro dopo la trimestrale, Centrale del Latte d’Italia con obiettivo di 4 euro dopo la trimestrale, Eni con target di 16,60 euro (la corte d’appello di Milano venerdì ha rigettato la richiesta di risarcimento danni avanzata dalla Nigeria), Fila con obiettivo di 12,50 euro dopo la trimestrale, Fnm con target di 0,71 euro dopo la trimestrale, illimity con fair value di 13,30 euro dopo la trimestrale, Newlat Food con obiettivo di 8,70 euro dopo la trimestrale, Openjobmetis con target di 14 euro dopo la trimestrale, Rai Way con fair value di 6,30 euro in scia alle dichiarazioni di F2i sul consolidamento e SanLorenzo con target di 39,20 euro (il management ha ribadito che gli investimenti in innovazione sono una priorità).

Giudizio add inoltre per Unipol con fair value di 5,10 euro dopo la trimestrale.

Mediobanca valuta outperform:

Ascopiave con target di 3,60 euro (il presidente ha confermato di voler investire nelle rinnovabili), B&C speakers con obiettivo di 15,70 euro dopo la trimestrale, Banco Bpm con fair value di 4 euro (Davide Leone, fondatore del fondo Davide Leone&Partners che detiene il 4,7% di Banco Bpm, ha detto ieri in un’intervista a Repubblica che il consolidamento della banca può essere assicurato attraverso operazioni che coinvolgano Credit Agricole e UniCredit), doValue con target di 8,50 euro in scia alla trimestrale, Erg con obiettivo di 38 euro, Poste Italiane con fair value di 13 euro (focus su servizi e tecnologia), Rai Way con target di 6,50 euro, Tenaris con obiettivo di 20 euro (in scia al numero di pozzi petroliferi attivi negli Usa) e Tinexta con fair value di 31,80 euro dopo la trimestrale.

Jefferies assegnss un buy a:

Banca Popolare di Sondrio con target price di 5 euro, migliorato dai precedenti 3,90 euro (DBRS Morningstar ha confermato i rating).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti