Doris: la lezione di mio padre

A
A
A
di Andrea Giacobino 15 Novembre 2022 | 10:01
“Ha insegnato un nuovo modo di risparmiare e investire. E ci ha lasciato un patrimonio valoriale”. Oggi il convegno a Milano.

“Mio padre Ennio ha insegnato ai nostri connazionali un nuovo modo di risparmiare ed investire”. Lo dice Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, in un’intervista pubblicata oggi su “Avvenire” alla vigilia del convegno che proprio oggi a Milano in Università Cattolica ricorderà il fondatore dell’istituto a un anno dalla sua scomparsa, avvenuta il 24 novembre 2021 (nella foto Ennio e il figlio). “Mio padre – continua Doris – ha introdotto su larga scala principi come la diversificazione, il corretto orizzonte temporale, l’ingresso regolare nei mercati e strumenti efficienti come i fondi di investimento. Ha intuito e teorizzato l’importanza che la variabile psicologica gioca nel risparmio e negli investimenti e come debba essere razionalizzata e sfruttata, investendo periodicamente in modo regolare con un semplice addebito periodico sul conto corrente prima, con i servizi più evoluti oggi. Tutto ciò in un Paese abituato per decenni a fare ricorso solo a bot e cct, a prescindere dalla vera esigenza sottostante del cliente e dal vero tasso di interesse reale non gravato dall’inflazione”.

“Soprattutto mio papà – conclude Massimo Doris – ha lasciato una grande lezione di vita, un patrimonio valoriale che ha permeato la nostra famiglia e tutti i nostri collaboratori di Banca Mediolanum, nessuno escluso. Ci ha insegnato il valore dell’altruismo, a guardare con ottimismo al domani, al non perdersi nelle difficoltà e tramutarle immediatamente in opportunità. Oggi a un anno da quel triste 24 novembre dico: grazie papà Ennio per i valori che ci hai trasmesso e il miglior modo per celebrarlo è aver cura della sua opera e seguire una delle sue massime – lascia il mondo un po’ meglio di come l’hai trovato. Io e mia sorella Sara, uniti, continueremo a dare forza al suo progetto”. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti