Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Azimut a Wiit

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Novembre 2022 | 11:00

Banca Akros giudica buy:

Azimut con target price di 22,50 euro (investimento strategico negli Usa in Kennedy Capital Management), Banca Mediolanum con prezzo obiettivo di 9,60 (emesso un green bond da 300 mln di euro e la domanda ha superato i 740 mln), El.En con fair value di 19 euro dopo la trimestrale, Eni con target di 18,50 euro, migliorato dai precedenti 16,50 euro in scia alla trimestrale e Salcef con obiettivo di 25 euro dopo la trimestrale.

Bestinver valuta buy:

Prysmian con fair value di 37,50-41,50 euro (si è aggiudicata una nuova commessa da 60 mln di euro in Medio Oriente) e Telecom Italia con target di 0,68-0,78 euro (sebbene Fitch abbia peggiorato il giudizio di rating  a BB-).

Intesa Sanpaolo assegna un buy a:

Alkemy con prezzo obiettivo di 18 euro in scia alla trimestrale, Banca Bpm con target price di 4 euro, migliorato dai precedenti 3,50 euro dopo la trimestrale e il miglioramento delle guidance, Cellularline con obiettivo di 5 euro in scia alla trimestrale, D’Amico International Shipping con target di 0,43 euro, alzato dai precedenti 0,27 euro (profitti record nel trimestre), Datalogic con fair value di 13 euro, migliorato dai precedenti 12,40 euro dopol ale trimestrale, Eurotech con obiettivo di 5 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi del 2022, Ferrovie Nord Milano con target di 0,71 euro, ridotto però dai precedenti 0,94 euro dopo la trimestrale, Marr con obiettivo di 19 euro dopo la trimestrale, MutuiOnline con fair value di 34,30 euro dopo la trimestrlale, Nb Aurora con target di 13,40 euro in scia alla trimestrale, Orsero con obiettivo di 20,50 euro dopo la trimestrale, Salcef con fair value di 25,50 euro dopo la trimestrale, Sit con target di 8,40 euro tagliato tuttavia dai precedenti 9,30 euro dopo la trimestrale, Tinexta con obiettivo di 29,60 euro, ridotto però dai precedenti 33 euro dopo la trimesrtrale, Valsoia con fair value di 16 euro in scia alla trimestrale e Wiit con target di 29,40 euro, ridotto però dai precedenti 30,50 euro dopo la trimestrale.

Giudizio add inoltre per Ferrari con obiettivo di 244,80 euro, alzato dai precedenti 239,10 euro in scia a un reente roadshow della società, Finecobank con target di 16,30 euro, alzato dai precedenti 14 euro dopo la trimestrale e Lu-Ve con fair value di 25,60 euro dopo la trimestrale.

Mediobanca valuta outperform:

Alkemy con target di 19,40 euro, Enav con obiettivo di 5,20 euro in scia al traffico di rotta a ottobre, Garofalo Health Care con fair value di 6,40 euro dopo la trimestrale, Gefran con target di 14 euro dopo la trimestrale, Lu-Ve con obiettivo di 29 euro dopo la trimestrale, Nexi con fair value di 13 euro (Intesa Sanpaolo ha concluso la cessione di circa 67 milioni di azioni ordinarie di Nexi corrispondenti a circa il 5,1% del capitale sociale), Saipem con target di 1,20 euro (nuovi importanti contratti di perforazione) e Salcef con obiettivo di 24 euro dopo la trimestrale.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti