Credit Suisse: ok all’aumento di capitale da 4 mld di franchi

A
A
A
di Redazione 24 Novembre 2022 | 09:15

Credit Suisse ha deciso un aumento di capitale da 4 miliardi di franchi. L’operazione permette l’ingresso della Saudi National Bank nel capitale del secondo istituto di credito elvetico, di ricostituire i fondi propri e di finanziare l’annunciata ristrutturazione, che nei prossimi anni porterà alla soppressione di circa 9mila impieghi, 2mila dei quali solo nella Confederazione dove verranno chiuse anche 14 filiali. La banca, come riportato dal sito web della Rsi, ha inoltre anticipato una nuova perdita trimestrale, che fra ottobre e dicembre del 2022 dovrebbe attestarsi a 1,5 miliardi di franchi.

L’istituto di Riad, dal canto suo, punta a un controllo del 9,9% della banca. I sauditi si erano impegnati in anticipo ad acquistare le nuove azioni al prezzo di 3,82 franchi.

Il via libera dell’assemblea è stato sottoscritto ad ampissima maggioranza. Formalmente si è trattato di due voti distinti: il 91,97% ha detto “sì” all’emissione di un massimo di 462,04 milioni di titoli del valore nominale di 0,04 franchi l’uno e destinato a nuovi investitori designati, mentre il 98,31% ha approvato l’emissione di 1,767 miliardi di azioni del medesimo valore riservata agli azionisti esistenti. Nel primo caso era richiesto un quorum dei due terzi, nel secondo bastava la maggioranza assoluta.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti