Finanziari ancora in evidenza

A
A
A
di Francesco Biraghi 3 Settembre 2008 | 11:00
Seduta contrastata per Wall Street, dopo che l’Europa aveva fatto segnare delle buone chiusure, grazie alla discesa del petrolio sotto i 110 dollari. Sempre sugli scudi i titoli finanziari, con ottime performance per Intesa Sanpaolo in Italia, Axa e Fortis in Europa, e infine Bank of America.

Nella seduta di martedì 2 settembre, Wall Street parte bene restando positiva per gran parte della giornata, ma ritraccia nel finale chiudendo in leggero ribasso. L’indice Dow Jones, infatti, che intorno alle 19 italiane guadagnava circa l’1%, chiude a 11.516,92 punti in flessione dello 0,23%.
Chiusura positiva invece per il nostro indice rappresentativo del risparmio gestito, il BlueIndex risulta in rialzo del +1,89%.

I principali mercati europei chiudono in territorio positivo, sostenuti dal calo del prezzo del petrolio che scende sotto i 110 dollari al barile, con il biglietto verde che prosegue nel proprio recupero sulle altre valute, venendo scambiato intorno ai 1,45 Euro. Il Mibtel guadagna l’1,15%, in linea con le altre principali piazze finanziarie del vecchio continente.

Tra i settori migliori troviamo quelli più sensibili al ciclo economico, come quello automobilistico e i trasporti, in particolare le compagnie aeree, le costruzioni e il commercio retail. Negativi invece i settori legati al comparto energetico e delle materie prime, come petroliferi e utilities.

Sempre in evidenza il settore finanziario. Tra i bancari italiani, bene [s]Intesa Sanpaolo[/s] (+4,46%), Banco Popolare (+3,01%) e Banca Popolare di Milano (+3,28%). In Europa, in evidenza Axa (+7,16%) e [s]Fortis[/s] (+3,97%). [s]Commerzbank[/s] (-1,33%) ancora non rimbalza.

In Usa, buona performance per Bank of America che ha segnato un rialzo del 4,78%, dopo che Goldman Sachs ha espresso una raccomandazione “buy” sul titolo. Anche Citigroup (+0,63%) e JP Morgan (+1,29%) hanno chiuso in rialzo, mentre Merrill Lynch cede il 2,1%. Confermato infine l’interesse da parte della Korea Development Bank per Lehman Brothers (+0,25%).

Dati aggiornati il 02 settembre 2008

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 115,07 EUR +0,41%
American Express Nyse 40,63 USD +2,39%
Anima Borsa Italiana 1,208 EUR -0,16%
Axa Euronext 23,105 USD +7,16%
Azimut Borsa Italiana 6,3 EUR +6,42%
Banca Generali Borsa Italiana 4,825 EUR +3,08%
Bank of NY Mellon Nyse 34,83 USD +0,63%
Barclays Lse 25,76 USD +0,23%
BlackRock Nyse 219,7 USD +1,12%
BNP BNP 64,5 EUR +4,30%
Citigroup Inc Nyse 19,11 USD +0,63%
Credit Agricole Euronext 14,865 EUR +3,98%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 52,4 CHF +1,85%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 59,185 EUR +1,60%
Dexia Euronext 9,916 EUR +3,68%
Fortis Euronext 9,95 EUR +3,97%
FT Inv. Nyse 105,22 USD +0,68%
Goldman Sachs Nyse 165,32 USD +0,82%
Henderson Lse 136,75 GBp +4,38%
HSBC Investments Lse 887,5 GBp +2,15%
ING Euronext 22,1 EUR +2,64%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 3,885 EUR +4,46%
Invesco Nyse 25,74 USD +0,42%
Janus Capital Group Nyse 27,03 USD +0,22%
Jp Morgan Nyse 38,99 USD +1,29%
Julius Baer Swiss Market Exchange 68,3 CHF +1,56%
Legg Mason Nyse 45,67 USD +2,56%
Man Group Lse 540,5 GBp -3,91%
Mediobanca Borsa Italiana 9,955 EUR +3,1%
Mediolanum Borsa Italiana 3,16 EUR +4,53%
Morgan Stanley Nyse 41,3 USD +1,15%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1,825 EUR +1,96%
Natixis Euronext 6,09 EUR +5,36%
Nordea bank Omxnordicexchange 87,8 SEK +2,57%
Raiffeisen Wiener Borse 74,42 EUR +1,15%
Schroders Lse 1034 GBp +1,37%
Skandia (Old Mutual) Lse 101,5 GBp +2,83%
State Street Nyse 68,51 USD +1,24%
Ubs Swiss Market Exchange 23,98 CHF +0,25%
Unicredit Borsa Italiana 3,795 EUR +2,73%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

AXA Italia, con strategia e innovazione crescono anche gli utili

Fondi, da Lombard Odier un nuovo comparto in partnership con Axa IM

Nuove nomine in Axa Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X