Peccato confessato, salvataggio perdonato?

A
A
A
di Redazione 10 Settembre 2008 | 08:00
Lo scorso 22 agosto a Jackson Hole, i grandi banchieri americani si sono incontrati per fare un punto sull’andamento dell’economia a stelle e strisce e sugli sviluppi della politica monetaria ed economica. Michel Girardin (nella foto), direttore investimenti di UBP, riporta la propria analisi sull’incontro.

Michel Girardin, Direttore Investimenti di Union Bancaire Privée,  esprime il proprio giudizio circa l’incotro di Jackson Hole dello scorso 22 agosto.

Al centro delle osservazioni di Girardin, l’atteggiamento dualistico della Fed, che da un lato promuove un maggior rigore e dall’altro interviene per salvare le banche in difficoltà. In particolare, Girardin compara l’attuale situazione degli Stati Uniti con quella del Giappone all’inizio degli anni ‘90, individuando similitudini e differenze tra la crisi degli USA e quella che portò a 10 anni di deflazione in Giappone.

In allegato le osservazioni di Michel Girardin

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti