Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 provano a rialzare la testa

Segnale incoraggiante per i rialzisti sul Fib, il future sul Ftse Mib con scadenza settembre, che ha incrociato al rialzo prima la media mobile a 50 sedute a quota 28.440 e poi l’analoga media a 21 giorni a 28.570 punti. Dal punto di vista operativo, al rialzo, i prossimi potenziali obiettivi sono individuabili in zona 29.000 prima e in seguito a 29.420, dove a inizio agosto era stato aperto un gap ribassista. Sotto la soglia dei 28.000 punti, per contro, obiettivi potenziali prima a quota 27.645 e poi, eventualmente, a 27.235 punti.

Colpo di reni per il Dax future con scadenza settembre, tornato al di sopra della resistenza a 15.800 punti, ma ancora al di sotto della media mobile a 21 sedute ora passante per quota 15.870. Un livello quest’ultimo al di sopra del quale i successivi target diventerebbero l’area tra la soglia dei 16.000 punti e quota 16.025, dove al momento passa la media mobile a 50 giorni. Sotto quota 15.800 per contro, obiettivi potenziali a ridosso dei 15.600 punti.

Un po’ migliore lo scenario per il future sull’Euro Stoxx 50 con scadenza settembre, tornato a oltrepassare la resistenza statica di breve termine coincidente a 4.310 punti con il passaggio della media mobile a 21 sedute. Operativemente, al rialzo il prossimo potenziale obiettivo tecnico è individuabile a quota 4.350. Al ribasso invece, sotto la soglia dei 4.300 punti, target potenziali in area 4.250/4.225 punti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!