Il nuovo piano di Paulson spegne l'entusiasmo delle borse

A
A
A
di Redazione 26 Settembre 2008 | 07:20
Mercati americani in crescita nella seduta di ieri. Ma la doccia fredda arriva dopo la chiusura con il mancato accordo fra repubblicani e democratici riguardo il piano Paulson, limitato a non più di 250 miliardi di dollari e con ancora trattative in stallo.

Mercati americani in crescita nella seduta di ieri con l’indice S&P 500 in crescita dello 1,97% ed il Nasdaq Composite dello 1,43%. Ma la doccia fredda arriva dopo la chiusura con il mancato accordo fra repubblicani e democratici riguardo il piano Paulson da 700 miliardi di dollari.

Sembra infatti che il piano sia per ora limitato a non più di 250 miliardi di dollari e che le trattative siano in stallo. Se a questa sommiamo i pessimi dati di ieri sulle richieste di sussidi di disoccupazione e vendite di beni durevoli il mix per uno storno serale è presto servito con il future sull’ indice S&P 500 che già segna un ribasso dell’1,6% rispetto alla chiusura di ieri.

Anche Tokyo prende la via del ribasso lasciando sul parterre lo 0,94%.

Alle 9 il future sull’Eurostoxx 50 segna già un ribasso dell’1,6%.

Mercato obbligazionario in rimbalzo con il bund future in area 113,65.

Dollaro USA in area 1,4630 contro Euro e Yen che si rafforza tornando a 154,60.

Oggi l’attesa dei mercati continuerà ad essere rivolta all’evoluzione del piano di salvataggio negli Stati Uniti ed ai dati definitivi sul PIL nel secondo trimestre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X