Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banca Mediolanum a UniCredit

Equita assegna un buy a:

Banca Mediolanum con prezzo obiettivo di 10,50 euro in vista della trimestrale in calendario il prossimo 9 novembre, DiaSorin con target price di 116 euro (trimestrale il 3 novembre), Eni con fair value di 19,50 euro (accordo nel Regno Unito sulla CCS per ritorni “asset based”), Erg con obiettivo di 34 euro (finalizzata la cessione dell’impianto CCGT), Inwit con target di 12,90 euro, ridotto però del 5% rispetto al precedente in vista della trimestrale in calendario il 9 novembre, Italian Design Brands con obiettivo di 16,50 euro, Leonardo con target di 15,60 euro (spesa militare italiana al 2% del PIL dal 2028), Marr con fair value di 15,50 euro, tagliato però del 6% (trimestrale il 14 novembre), Nexi con obiettivo di 10 euro (fondi di private equity stanno valutando una possibile offerta sulla società), Poste Italiane con target di 12 euro, ridotto però del 4% (trimestrale il 7 novembre), Technogym con fair value di 9,90 euro, ridotto però del 3% (preview sul fatturato trimestrale il 30 ottobre), Telecom Italia con obiettivo di 0,40 euro (offerta all’esame del CdA per fine ottobre/inizio novembre), Tamburi Investment Partners con target di 12,10 euro (focus su opportunità di M&A, valorizzazione di Alpitour, sviluppo di IDB e proseguimento del buy-back) e Unicredit con fair value di 30,50 euro (ha avviato un percorso di selezione del partner per la gestione degli NPL).

Deutsche Bank valuta buy:

Enel con target price di 7 euro, ridotto però dai precedenti 7,30 euro (il 7 novembre la trimestrale), Italgas con fair value di 5,70 euro, limato però dai precedenti 6 euro (riunione del CdA in programma il 24 ottobre), Snam Rete Gas con prezzo obiettivo di 5,25 euro, ridotto dai precedenti 5,50 euro (il 9 novembre la trimestrale) e Terna con target di 7,40 euro, tagliato dai precedenti 8,30 euro (all’8 novembre la trimestrale).

Goldman Sachs giudica buy:

Enel con obiettivo di 8,35 euro, migliorato dai precedenti 8,15 euro.

Integrae sim valuta buy:

Arras Group con target di 1,40 euro dopo la semestrale, Comal con fair value di 8,70 euro in scia alla semestrale e Vimi Fasteners con obiettivo di 2,75 euro, anche in questo caso dopo la semestrale.

KT&Partners assegna un add a:

Idntt con prezzo obiettivo di 6,40 euro alla luce dei risultati del primo semestre e data la stagionalità del business.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!