Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da BFF Bank a UniCredit

Equita giudica buy:

BFF Bank con prezzo obiettivo di 11 euro, ridotto però del 4% per tassi e dividendo (trimestrale il 9 novembre), Enel con fair value di 6,90 euro in scia ai risultati di Enel Americas in forte crescita, Eni con prezzo obiettivo di 19,50 euro (trimestrale migliore delle stime), Indel B con target di 32,70 euro (oggi la trimestrale), Intesa Sanpaolo con obiettivo di 3,60 euro (l’ad ha annunciato che la banca riconoscerà un beneficio economico ai dipendenti entro fine anno a prescindere dall’evoluzione delle negoziazioni sindacali), Maire con obiettivo di 6 euro, migliorato del 3% dopo la trimestrale, Mediobanca con target di 14,70 euro dopo la trimestrale, Moncler con fair value di 66,50 euro, ridotto però dell’8% (rallentamento del fatturato a fine settembre/inizio ottobre), Pirelli con target di 5,90 euro (nuova joint venture per una nuova fabbrica in Arabia Saudita), Stellantis con obiettivo di 23 euro (feedback dalla conference call sul deal con Leapmotor) e UniCredit con fair value di 31 euro in scia all’autorizzazione della BCE all’avvio del buyback da 2,5 mld di euro.

Banca Akros valuta buy:

Biesse con target di 14 euro, ridotto però dai precedenti 20 euro in scia all’outlook per l’anno prossimo, Eni con obiettivo di 18,50 euro, Maire Tecnimont con fair value di 5,60 euro, Piaggio con obiettivo di 5,25 euro il 30 ottobre la trimestrale, Pirelli con target di 5,50 euro, limato dai precedenti 5,90 euro però e Prysmian con obiettivo di 44,50 euro (lo Stato di New York dà impulso all’eolico offshore).

Giudizio accumulate inoltre per Campari con fair value di 12,20 euro, ridotto però dai precedenti 13,40 euro dopo la trimestrale, Stellantis con target di 21 euro (proseguono i negoziati con il sindacato Uaw) e Webuild con obiettivo di 2,40 euro (il Governo italiano ha stanziato i fondi per lo Stretto sul ponte di Messina).

Intesa San Paolo assegna un buy a:

Enel con prezzo obiettivo di 7,20 euro (perfezionate le cessioni degli assets in Cile e Romania), Erg con target price di 33,50 euro (al via il primo progetto di repowering eolico in Italia), Leonardo con fair value di 14 euro (verso nuove alleanze a livello europeo, stando alle parole dell’ad Cingolani), Stellantis con obiettivo di 21,20 euro (ha acquisito una quota di circa il 20% di Leapmotor), TraWell con target di 13,80 euro (concessione preso l’Aeroporto di Nizza rinnovata per sette anni) e UniCredit con fair value di 30 euro, migliorato dai precedenti 26 euro dopo la trimestrale.

EnVent Italia SIM valuta outperform:

Valica con target di 8,36 euro (inizio copertura titolo).

Integrae Sim giudica buy:

MeglioQuesto con obiettivo di 1 euro (inizio copertura titolo), Seif con fair value di 0,85 euro (inizio copertura titolo) e Vantea Smart con fair value di 3 euro dopo la semestrale.

TP ICAP Midcap valuta buy:

Portobello con target di 26,80 euro (confermati gli obiettivi).

KT&Partners giudica add:

Shedir Pharma con fair value di 8,08 euro in scia alla semestrale e Relatech con obiettivo di 4,20 euro, ridotto però dai precedenti 5,26 euro (gli analisti di KT&Partners hanno rivisto al ribasso le stime di fatturato per tenere conto di una diminuzione dei ricavi di vendita e degli altri ricavi).

Mediobanca valuta outperform:

Ascopiave (project financing per progetto eolico onshore in Calabria), B&C Speakers (l’azionista di controllo ottiene maggior diritto di voto), Enel, Gefran (nominato il nuovo Chief Sales Officer), Leonardo, Saipem dopo la trimestrale e Stellantis.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!