Mercati: Ftse Mib in cerca di una precisa direzione. Dax ed Euro Stoxx 50 in downtrend

Tutto qui? Ci chiediamo.. Il superamento del livello indicato per l’indice Ftse Mib affinché si produca un ribasso, ossia 28.000 punti, c’è stato. Ma per ora l’indice non si è esibito in nessuna accelerazione ribassista dei prezzi (Figura 1).

Fig 1. Future Ftse Mib – Grafico settimanale

E questa, a ben vedere, è un’ area di supporto; un’area quindi dalla quale il mercato italiano può prendere lo spunto per ripartire al rialzo.

Tuttavia una cosa si può dire con certezza, alla quale è possibile aggrapparsi per cercare di orientarsi riguardo al trend futuro: mentre il trend di lungo periodo non si può dire partito con sicurezza, il trend di breve periodo è certamente ribassista. Quindi qui comprare (o ricomprare ciò che si è venduto) non è corretto.

Più chiaro appare essere l’andamento del Dax: rotto al ribasso il pavimento dei 15.500 punti, si è verificato un ribasso, un re testing di tale sogli e una nuova discesa. Finora tutto questo è la definizione di trend ribassista da libro di testo (Figura 2).

Fig  2. Dxa Index – Grafico settimanale

E allo stesso modo fa scuola l’indice Euro Stoxx 50: il trend è diventato ribassista, con tanto di re-testing del livello rotto e lo rimane tuttora (Figura 3).

 Fig 3. Euro Stoxx 50 index– Grafico settimanale

Quindi su tutt’e tre gli indici, quantomeno nel breve periodo, tutto parla di ribasso e non è lecito, fino a prova contraria andare contro trend.

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e ideatore di Miraclapp

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!