Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Cy4Gate a UniCredit

Equita giudica buy:

Cy4Gate con fair value di 10,80 euro in scia all’otenimento di una serie di contratti nel mondo della cyber intelligence, Eni con prezzo obiettivo di 19,50 euro dopo la trimestrale, Indel B con target price di 31,10 euro, ridotto però del 5% dopo la trimestrale, Inwit con fair value di 12,90 euro (approvato dalla Commissione del Senato emendamento per innalzare limiti elettromagnetici), Leonardo con target di 15,60 euro (memorandum of understanding con Finantieri per collaborazione strategica nel settore subacqueo) Lottomatica con obiettivo di 13,50 euro (domani la trimestrale), Mediobanca con fair value di 14,70 euro (l’assemblea vota a favore della lista del management per il rinnovo del CdA), Stellantis con target di 23 euro (raggiunto accordo preliminare con il sindacato Usa UAW), Technogym con obiettivo di 9,90 euro (oggi la trimestrale), Telecom Italia con fair value di 0,40 euro (ipotesi alternative al deal NetCo proposte dal fondo Merlyn mancanti di elementi concreti, finanziariamente non percorribili e rigettate dal Governo) e UniCredit con target di 31 euro (l’assemblea approva il buyback da 2,5 mld di euro).

Intesa SanPaolo assegna un buy a:

Biesse con fair value di 16,50 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi dell’esercizio in corso, De’ Longhi con prezzo obiettivo di 21,10 euro in scia alla trimestrale di Seb, EdiliziaAcrobatica con target price di 20,10 euro ridotto però dai precedenti 26,70 euro (sta dimostrando resilienza nel suo business tradizionale e beneficiando di nuove opportunitàda acquisizioni e nuovi settori di business), Eni con obiettivo di 19,20 euro dopo la trimestrale, Innovatec con target di 2,20 euro (i warrant “2023-2026” iniziano oggi negoziazioni), Pirelli con obiettivo di 5,80 euro (joint venture in Arabia Saudita), Seri industrial con target di 9,50 euro dopo la trimestrale e UniCredit con fair value di 30 euro (dalla Bce il via libera a un buyback per 2,5 mld di euro).

Banca Finnat giudica buy:

Grifal con target di 6,40 euro, ridotto però dai precedenti 7,21 euro (in merito al periodo previsionale 2023/2026, l’istituto stima un fatturatoin grado di attestarsi a 38 milioni di euro a fine 2023 per raggiungere gli 80 milioni nel 2026).

Integrae Sim assegna un buy a:

Convergenze con fair value di 3,65 euro in scia ai dati gestionali al 30 settembre 2023.

Barclays valuta overweight:

Campari con obiettivo di 60 euro, limato però dai precedenti 63 euro dopo la trimestrale.

Stifel assegna un buy a:

Campari con fair value di 12,30 euro, ridotto però dai precedenti 12,50 euro.

EnVent Italia SIM giudica outperform:

Casasold con target di 1,22 euro dopo la semestrale e Radici Pietro Industries & Brands con obiettivo di 1,71 euro anche in questo caso in scia ai risultati semestrali.

Mediobanca valuta outperform:

Ascopiave (Edison richiede la prima offerta per l’attività di stoccaggio del gas entro la fine di novembre), Ariston (in scia alla trimestrale di Ao Smith), Bff Bank (il presidente Messina non si ricandida), Electro Power Systems (dopo la trimestrale), Elica (dopo la trimestrale), Maire (dopo la trimestrale), Moncler con target di 67 euro (l’avvio graduale del quarto trimestre richiede cautela), Ovs (buyback update), Rai Way, Saipem (outlook incoraggiante), SanLorenzo con obiettivo di 53,50 euro (inizio copertura titolo) e Stellantis (in scia all’acquisto di una quota di Leapmotor).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!