Borse: crollano i finanziari, paura per UniCredit

A
A
A
di Redazione 29 Settembre 2008 | 12:57
Seduta molto pesante per le borse Europee con i principali indici in ribasso di circa il 3%. Ancora molto venduto il settore bancario, con da segnalare a Milano la sospensione per eccesso di ribasso di UniCredit. Dagli Stati Uniti nel frattempo arrivare la vendita delle operazioni bancarie di Wachovia a Citigroup. Questo si unisce al salvataggio di Fortis avvenuto nel weekend ed alle insistenti voci di problemi per Hypo RE.

Il settore bancario è quindi un vero bollettino di guerra ed anche l’indice settoriale lascia sul terreno circa il 6%. A beneficiare del crollo dell’azionario sono i bond tedeschi con rendimenti in ribasso ed un marcato steepening di curva, mentre i governativi italiani vengono venduti arrivando a spread mai visti (ormai un btp decennale nostrano rende circa 90 centesimi più di un bund tedesco).

Sul fronte valutario dollaro forte, che in mattinata arriva a sfiorare 1,43 e Yen a 152 contro moneta unica. Attesa per l’apertura di Wall Street con il future sull’indice S&P 500 che perde già l’1,6%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa e Unicredit, un futuro a zero emissioni

Unicredit-Mps, le nozze costano 7 miliardi

Unicredit, wealth management sotto i riflettori

NEWSLETTER
Iscriviti
X