Asset allocation, cat bonds: valgono il rischio?

Finora quest’anno, un mercato relativamente piccolo sta vivendo uno dei suoi anni migliori mai registrati. Nonostante tutti gli uragani, gli incendi, le inondazioni e altri eventi catastrofici, questi asset unici con strutture di pagamento uniche stanno ottenendo buoni risultati.
Sto parlando dei catastrophe bond, o “cat bond”, come vengono chiamati nel settore.
Fondamentalmente, un cat bond è un legame piuttosto semplice. Cioè, gli investitori prestano denaro a una società o entità (o chiunque altro) con l’aspettativa di ricevere interessi pagati più il capitale in un momento futuro.
Nel caso di un cat bond, la struttura dei pagamenti è semplice e oggi ho trovato il modo di “giocare” ai cat bond rivolgendomi a una compagnia assicurativa che ritengo rappresenti un’ottima tenuta a lungo termine.

Il mercati

Quindi, come funzionano i cat bond? Analizziamolo… Gli investitori che acquistano un cat bond mettono, diciamo, 100 milioni di dollari su un conto. Quel denaro viene poi investito in titoli di Stato a breve scadenza e privi di rischio. Gli investitori ottengono quegli interessi in contanti.

È qui che le cose si fanno interessanti: oltre a raccogliere denaro senza rischi (circa il 5% oggi), ricevono anche un premio, che viene quotato come un tasso di interesse.
Ad esempio, gli investitori che acquistano il cat bond Four Lakes Re Ltd. con scadenza il 5/1/2024 ricevono il 10,16% in aggiunta al Tesoro a tre mesi per il loro capitale.

Pertanto, il potenziale di rendimento principale, superiore al 15%, è piuttosto interessante per un’obbligazione. E il legame è unico. Non è legato alla performance di un’azienda o di un settore immobiliare. È legato specificamente a un determinato evento.

I rischi

Tuttavia, ci sono dei rischi. Quelli grandi. Gli emittenti di cat bond sono tipicamente compagnie assicurative. Queste compagnie assicurative hanno bisogno del mercato dei cat bond per eliminare alcuni rischi che non vogliono correre.
Per alcuni potrebbe essere una sorpresa, ma raramente le compagnie di assicurazione si assumono il 100% del rischio assunto stipulando polizze assicurative.

Ad esempio, un assicuratore che assicura contro un uragano in Florida potrebbe non avere un bilancio sufficientemente ampio per assumersi miliardi e miliardi di rischi potenziali.
Usando semplici calcoli, raccolgono 10.000 dollari di premi dal proprietario di una casa… ma poi acquistano loro stessi un’assicurazione per, diciamo, 3.000 dollari.

È ancora redditizio per loro. E hanno eliminato alcuni rischi. Questa si chiama riassicurazione.
A volte, però, le compagnie assicurative non riescono ad acquistare l’assicurazione che desiderano. È qui che entra in gioco il legame tra gatti.
Un cat bond assomiglia ad una polizza assicurativa. Ha alcuni trigger nel documento obbligazionario che portano a un profitto. Ad esempio, ci sono alcuni cat bond che pagano solo se un uragano ha registrato velocità del vento superiori a 150 miglia orarie. Oppure paga solo se il totale dei danni supera una certa cifra in dollari.
È una struttura affascinante che dimostra davvero che ci sono mercati in quasi tutto.

Quindi, quali sono i rischi?

Un investitore in un cat bond scommette che i trigger non verranno soddisfatti. Se lo sono, beh, il loro preside si taglierà i capelli.

Il cat bond Integrity Re 2019‒1 era legato all’uragano Ian, il devastante uragano di categoria 5 che ha colpito gli Stati Uniti nel settembre 2022. Secondo gli esperti assicurativi di Artemis ( artemis.bm ), si prevede che questo bond affronterà un 10 %–30% di perdita del capitale.
I rendimenti sulla carta sembravano interessanti… sempre che nulla andasse storto. Ma come possiamo vedere con questo particolare legame, non sempre funziona così.

Performance dei Cat Bond

Da inizio anno, i cat bond come asset class hanno registrato buone performance. Swiss Re, una grande compagnia di riassicurazione, mette insieme un indice di cat bond che replica la performance dell’intero settore. E quest’anno il mercato è caldo. Ad agosto l’indice è cresciuto di oltre il 14%. Non è male per uno strumento a reddito fisso.

Il motivo dei forti rendimenti è dovuto a una manciata di tempeste e altre catastrofi verificatesi negli ultimi anni. L’uragano Ian probabilmente ha avuto perdite assicurative totali superiori ai 13 miliardi di dollari. Ciò ha spazzato via tonnellate di capitale nel settore, sia in cat bond che nei bilanci delle compagnie assicurative.

Questa distruzione di capitale ha davvero attenuato l’appetito degli investitori per i cat bond. In altre parole, per invogliare gli investitori ad acquistare cat bond, era necessario un pagamento più elevato, da qui un rendimento più elevato.

Come comportarsi

Esistono diversi modi per “giocare” ai cat bond. L’asset è davvero unico in quanto è del tutto non correlato al mercato complessivo. L’economia potrebbe entrare in una recessione – una grave – e un cat bond continuerà a pagare gli investitori. Il legame semplicemente non è legato a nient’altro che a un particolare evento catastrofico.

Il fondo di investimento Amundi ha recentemente creato un fondo comune di cat bond, il Pioneer CAT Bond Fund. È possibile acquistare il fondo tramite Fidelity. Le azioni di Classe Y vengono negoziate con il ticker CBYYX.
Detiene un paniere di cat bond che lega il fondo a catastrofi come gli uragani della Florida, gli uragani del Texas e i terremoti della California.
Non sto consigliando di acquistare il fondo, ma se desideri possedere qualcosa di veramente non correlato, questo è un modo per farlo.

L’altro modo per giocare ai cat bond è acquistare compagnie assicurative. Ho scritto parecchio sulla mia compagnia assicurativa preferita, Fairfax Financial Holdings (FRFHF) . Ha fatto bene quest’anno, con un aumento di oltre il 40%.
L’azienda è guidata da Prem Watsa, che alcuni chiamano il Warren Buffett del Canada . Prem e il suo team hanno fatto un ottimo lavoro gestendo il bilancio e mantenendo liquidità mentre tutti gli altri acquistavano obbligazioni a lunga scadenza.

Ora che i tassi di interesse sono aumentati, Fairfax sta ottenendo rendimenti succosi su titoli di Stato a breve scadenza e privi di rischio.

Inoltre, il mercato assicurativo si trova ancora in quello che viene definito un mercato “duro”. Un mercato difficile significa che le compagnie assicurative possono aumentare i premi senza troppe resistenze. Sono poche le compagnie assicurative disposte a sottoscrivere determinati rischi in questo momento. Quindi, quelli che lo sono possono valutarlo come vogliono.

La situazione di mercato difficile va avanti da un po’ di tempo ormai – ancora una volta, a causa di una serie di tempeste catastrofiche e incendi boschivi – ma non durerà per sempre.
Fairfax sta sfruttando questa situazione e guadagnando un sacco di soldi nel processo.
Penso che sia un’ottima tenuta a lungo termine.

A cura di Jhon Maulding, fondatore di Mauldin Economics

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!