UniCredit: titolo schizza nell'afterhours

A
A
A
di Redazione 30 Settembre 2008 | 17:21
Seduta al fulmicotone per UniCredit. Dopo avere chiuso la seduta diurna in deciso ribasso (-12,69% la variazione fine giornata), il colosso bancario europeo schizza verso l’alto nella fase serale del mercato e provoca l’ennesima sospensione del titolo (al rialzo questa volta).

A sostenere gli acquisti l’ennesimo intervento dell’amministratore delegato Alessandro Profumo. Il ceo della banca ha ribadito che il gruppo non necessita di nuova liquidità e “anche se non dovessimo accedere sul mercato fino alla fine dell’anno, cioè per novanta giorni, rimarremmo liquidi. Su questo tema c’è stata grande attenzione ma non è assolutamente un problema”, ha spiegato il manager a margine di un evento a Roma.

Più opaca la visione sui target di fine anno, su cui Profumo non ha negato le personali perplessità di riuscire a centrare gli obiettivi prefissati: “Questo non posso assolutamente dirlo, vista l’evoluzione del mercato e l’allargamento degli spread, e gli allargamenti degli spread hanno degli impatti, ma non mi sento di dire che questo sia il focus”.

Uno degli ultimi temi ‘destabilizzanti’ per il titolo il salvataggio di Hypo Re. Pochi probabilmente sanno che UniCredit, in quanto soggetto autorizzato ad operare sul mercato tedesco, è stata chiamata a partecipare al soccorso di Hypo Real Estate in un’operazione di maxifinanziamento garantita dallo Stato. Per la precisione la posizione ‘di rischio’ a capo di UniCredit è limitata a 300 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti