Presidenziali USA: Obama allunga su McCain

A
A
A
di Cole Kendall 4 Ottobre 2008 | 12:00
Da questa settimana, fino alle elezioni del prossimo 4 novembre, Bluerating seguirà tick by tick la corsa all’elezione del 44° presidente degli Stati Uniti d’America. Grazie all’aiuto di Cole Kendall ogni settimana commenteremo la popolarità dei due candidati utilizzando i future politici.

Prosegue il rialzo dei future su Barack Obama. Il candidato democratico nell’ultima settimana ha visto aumentare le quotazioni di una sua possibile vittoria alle presidenziali di novembre.

Dai 49 centesimi dello scorso 25 settembre, le quotazioni di Obama sono schizzate a 65 centesimi nei primi giorni di ottobre.

Fonte: www.intrade.comI democratici continuano ad avere il favore degli elettori dalla loro parte, sostenuti da 8 anni di amministrazione repubblicana, una guerra in Iraq e una situazione economica a dir poco gravosa. 

Lo scorso giugno, quando Barack ha sconfitto Hillary Clinton alle primarie, le quotazioni del candidato democratico si sono mantenute sopra i 60 centesimi fino all’inizio di settembre.

Ma la nomina del Governatore dell’Alaska, Sarah Palin, come candidato alla vicepresidenza, ha fatto segnare un tonfo per i future su Obama, che tornano a 43 centesimi ai primi di settembre.

Ma il calo di Obama ha avuto vita breve: l’attacco mediatico contro la Palin (che secondo l’opinione pubblica non avrebbe le capacità per essere un buon vice di McCain) e i passi falsi di John McCain sulla crisi economica e finanziaria (acuiti dalla sospensione della campagna elettorale e la brutta figura durante il confronto con Obama sulla politica estera) ha pesato non poco sulle quotazioni del candidato Repubblicano.

Fonte: www.intrade.com
Alla fine, il crollo di Wall Street (che lunedì è arrivato a perdere 777 punti in una sola seduta) ha riportato il candidato epubblicano verso il tema del ‘cambiamento’ (seppur in modo alquanto vago).

Ma gli americani cercano il cambiamento e lo trovano in Obama, per lo meno secondo i future politici. I sondaggi elettorali (aggiornati ogni giorno) danno a Obama 4 o 5 punti di vantaggio su McCain.

Se quindi le elezioni si dovessero tenere questa settimana, il vantaggio di Obama si tradurrebbe molto probabilmente in una vittoria.

Mentre alcuni elettori sono chiamati a votare questa settimana, ci sono ancora quattro settimane e mezza prime del giorno delle elezioni, due dibattiti e molte carte che i due politici possono giocare. La corsa presidenziale tra Barack Obama e John McCain è aperta più che mai.

NOTA PER I LETTORI: L’andamento dei future sui due candidati viene seguito attraverso il sito www.intrade.com La possibilità di vittoria di uno dei due candidati viene scandita dall’andamento dei cosidetti future politici che manifestano chi, secondo gli scommettitori, vincerà la corsa alla Casa Bianca. Per esempio: se il future su Obama scambia a 64 centesimi e quello su McCain a 36 centesimi, significa che Obama ha il 64% delle possibilità di essere eletto (secondo gli investitori) e McCain il 36%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ci mancavano solo le voci sul dollaro per fiaccare le borse europee

Wall Street guarda a Obama e a fusioni e acquisizioni

Listini in frenata dopo dati macro e monito Obama

NEWSLETTER
Iscriviti
X