Criptovalute, Ethereum: ecco i livelli tecnici più importanti da monitorare

A seguito del movimento ribassista cominciato a metà marzo 2024, l’Ethereum (Eth/Usd) ha perso quasi il 25% del suo valore.

Un movimento confermato lo scorso 8 aprile 2024 quando la criptovaluta, nonostante due impulsi rialzisti che hanno generato due minimi crescenti, non è riuscita a rompere il massimo di periodo posto in zona 3.700 dollari, generando così un massimo ulteriormente più basso del precedente e confermando così la correzione in atto.

Una discesa caratterizzata da un brusco movimento ribassista che ha portato l’Ethereum a creare nuovi minimi appoggiandosi in seguito sul supporto posto quota 2.950.

Spunti operativi

Al raggiungimento del suddetto supporto a 2.950 mi aspetto una risposta dei corsi che vada a confermare il movimento rialzista di medio/lungo periodo che potrebbe innescare poi una ripartenza del trend di base.

Tuttavia, almeno per il momento, non vedo possibilità di posizionamento. A meno che l’Eth/Usd dovesse rispondere in maniera immediata al raggiungimento del supporto posto in zona 2.950 rimbalzando e andando a rompere la resistenza posta a quota 3.300. Nel caso, probabile un aumento dei volumi e della volatilità che potrebbero spingere i corsi a testare la resistenza posta a 3.500 dollari.

A seguito di questo eventuale allungo mi attenderei poi un doveroso retest sulla resistenza a 3.300, solamente alla rinnovata dimostrazione di forza e alla rinnovata rottura della resistenza posta a 3.500 andrei ad impostare un ordine long. Posizionando però uno stop loss alla fine del movimento ribassista (contrario alla tendenza principale) e un  take profit sui massimi relativi posti in zona 4.200 generando così un’operazione con un rischio rendimento di 1:3.75.

Attenzione dunque: quest’operazione la andrei ad impostare solamente se vi saranno queste quattro conferme:

  • rottura della resistenza posta in zona 3.300;
  • allungo del prezzo fino alla resistenza posta a 3.500;
  • retest del prezzo sulla vecchia resistenza 1 posta a 3.300;
  • creazione di un minimo più alto del precedente con rinnovata rottura della resistenza posta a 3.500.

Se solo se queste quattro conferme dovessero verificarsi andrei a impostare un ordine come precedentemente descritto (entrata 3.500, stop loss a 3.300 e take profit a 4200).

Supporti e resistenze

  • Resistenza 1: 3.300
  • Resistenza 2: 3.500
  • Resistenza 3: 4.200
  • Supporto 1: 2.950

A cura di Christian PoggesiB.T.F. Company

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!