Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Banco Bpm a Webuild

Banca Akros valuta buy:

De Nora con fair value di 16 euro (Luca Oglialoro nominato nuovo Cfo), Magis con target price di 17,50 euro in scia all’attesa di una crescita del free cash flow, Saipem con prezzo obiettivo di 3 euro (ha reso noto il risultato dell’offerta di riacquisto dei due prestiti obbligazionari 2025 e 2026) e Sicily by Car con target di 10 euro (ingresso in Spagna con una società ad hoc).

Giudizio inoltre accumulate per Webuild con fair value di 3 euro (ha annunciato l’aggiudicazione in consorzio di un contratto per il secondo lotto della linea 15 del Grand Paris Express).

Equita assegna un buy a:

Ala con obiettivo di 27 euro, migliorato del 17% rispetto al precedente in scia alla forte crescita visibile con Dassault e Sintersa e alla crescita organica, Nexi con target di 9,50 euro (nonostante Apple abbia lanciato “Tap to Pay” per gli esercenti), Poste Italiane con fair value di 14 euro (secondo MF, Generali e DeA Capital RE sarebbero i principali candidati per la joint venture con Poste nella logistica), Pirelli con obiettivo di 6,50 euro (il fondo cinese Silk Road è uscito da Pirelli cedendo il 9%), Rai Way con fair value di 6,60 euro (il presidente di MFE supporta la fusione Rai Way-Ei Towers), Telecom Italia con target di 0,37 euro (confermata la buona dinamica di ServCo domestica), Tamburi Investment Partners con fair value di 12,30 euro (approva l’emissione di un prestito obbligazionario da 250 mln di euro) e Webuild con obiettivo di 3 euro.

Intesa Sanpaolo giudica buy:

Banco Bpm con target di 7 euro (in una intervista l’ad Castagna ha minimizzato lo scenario M&A per le banche italiane, ribadendo di non essere interessato a MPS), Pirelli con fair value di 6,90 euro, Sicily by Car con obiettivo di 10,70 euro e Telecom Italia con target di 0,40 euro.

Berenberg giudica buy:

De’ Longhi con prezzo obiettivo di 37 euro in scia all’indicazione da parte del management di una serie di obiettivi finanziari nel triennio 2024-2026.

Ubs assegna un buy a:

De’ Longhi con target price di 40,40 euro.

Integrae Sim valuta buy:

iVision Tech con fair value di 3,30 euro (acquisizione del 51% di Teknoema) e Websolute con obiettivo di 4,20 euro (aggiudicati nuovi progetti).

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!