Bernanke farà di tutto per salvare il mercato

A
A
A
di Cole Kendall 8 Ottobre 2008 | 15:15
Cole Kendall spiega a Bluerating.com come il taglio dei tassi di interesse potrebbe avere vita breve. Ciò che conta è l’atteggiamento delle banche centrali, che devono agire in sincrono e velocemente, pur di contrastare la crisi delle Borse.

BFC: Il taglio dei tassi di interesse che impatto avrà sul mercato?

CK:
Il taglio dei saggi di interesse operato oggi non rappresenta certo la fine della crisi; ci saranno altre brutte notizie, nuove istituzioni che andranno in crisi, maggiore pressione sui mercati e sui possessori di case. Ma come abbiamo già sottolineato altre volte, la Fed e il Tesoro devono fare tutto il possibile per cercare di porre rimedio ai danni del passato.

BFC: a quali danni ti riferisci?

CK: Il Presidente Bernanke ha commesso diversi errori durante la crisi. Come noi, ha sottostimato l’impatto della crisi immobiliare sui mercati finanziari. Era ovvio che il mercato delle abitazioni avrebbe avuto un pesante contraccolpo, con un forte impatto sull’economia, ma non così scontato da tradursi in un crollo del mercato così come quello che abbiamo osservato.

BFC: Cosa farà ora Bernanke?

CK: Il Presidente della Fed è uno ‘studente modello’ in fatto di depressione economica, e sa perfettamente che quando c’è una crisi, lo stato deve fare qualsiasi cosa per fare in modo che i mercati continuino a funzionare. Anche se viene criticato per essere stato miope in certe situazioni (perché ha permesso che Lehman fallisse?), utilizzerà ogni mezzo a sua disposizione per riportare i mercati alla normalità. Come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi, questo potrebbe non essere sufficiente. Le altre banche centrali e i Governi sono lenti e inconsistenti nella manovra, e bisogna intervenire in modo coordinato per fare cambiare rotta ai mercati. Ma il Presidente, Ben Bernanke, farà tutto il possibile ed è difficile scommettere sul contrario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X