Milano non è una città d'affari, fuori dalla classifica C&W

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 8 Ottobre 2008 | 15:00
Se Barcellona è la città con la migliore qualità della vita, a Londra e Parigi gli affari vanno a gonfie vele. Restano loro le regine della classifica sulle migliori città dove insediare una società in Europa. E intanto Milano esce dalla classifica.

Quali sono le città dove è meglio stabilire una sede d’affari? Senza dubbio Londra e Parigi. Secondo la ricerca annuale European Cities Monitor, realizzata dal consulente immobiliare Cushman & Wakefield emerge che Barcellona è la città con la migliore qualità della vita e che Bruxelles, Zurigo, Dusseldorf e Manchester sono le città che hanno migliorato la loro posizione in classifica.

Infatti ogni anno Cushman & Wakefield svolge l’indagine stilando la classifica delle migliori città d’aafi d’Europa. Scordatevi la presenza dell’Italia. Milano si ferma al 13° posto ed esce dalla classifica. Roma, invece , sale dal 27 al 25° posto. Le motivazioni che hanno portato all’esclusione di Milano sono da ricercarsi nel fatto che la città non ha fatto nulla per migliorarsi e che i due parametri considerati importanti per la scelta della location da parte di una società, ossia disponibilità di personale qualificato e facilità di accesso ai mercati e ai clienti, sono in peggioramento. Unica nota positiva il miglioramento della comunicazione e della disponibilità di spazi ad uso uffici, per quanto riguarda Milano, e minori costi del personale, mezzi di trasporto esterni e valore degli spazi ad uso uffici, per Roma.

Ritornando alla classifica europea emerge che Zurigo (dal 13° al 10°) Dusseldorf (dal 16° al 12°) e Manchester (dal 18° al 14°) sono quelle che hanno guadagnato maggior terreno. Bruxelles è entrata tra le prime 5, passando dalla 6° alla 4° posizione e che ha scalzato sia Barcellona, sia Amsterdam. Francoforte si posiziona invece al terzo posto.

«Bruxelles è il cuore dell’Europa sia geograficamente, sia politicamente» ha dichiarato Philippe Hurt, partner di Cushman & Wakefield. «E’ sede dalla UE e della NATO e di tutte le attività collegate che garantiscono una situazione economica relativamente stabile, di conseguenza una buona qualità della vita per la popolazione internazionale che la abita».

E guai a toccare lo scettro delle prime tre in classifica. «Londra, Parigi e Francoforte formano il terzetto delle migliori città d’affari il cui dominio sarà difficilmente insidiato nel prossimo futuro» racconta Elaine Rossall, responsabile della ricerca di spazi commerciali di Cushman & Wakefield. «La crescita delle città è spinta dai progressi nelle telecomunicazioni e dalle sofisticate strategie di promozione dei governi mirate ad attrarre gli investimenti».

Per la responsabile di C&W è nella fascia bassa della classifica che si combatte la vera battaglia. Come a dire che le regine restano sempre le stesse.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cushman & Wakefield si allarga negli Usa

New York regina dello shopping di lusso

Shopping centre al top in Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X