Borse: perdite ridotte

A
A
A
di Redazione 9 Ottobre 2008 | 07:05
Ancora lettera durante la seduta di ieri a Wall Street. Sul fronte economico, a sostegno del mercato è arrivata la notizia che il Tesoro statunitense potrebbe iniziare a sottoscrivere direttamente il capitale delle banche. E in Italia, oggi c’è attesa per la reazione delle banche al piano Berlusconi.

Ancora lettera durante la seduta di ieri a Wall Street con l’indice S&P 500 in calo dell’1,13% ed il Nasdaq Composite dello 0,83%, mostrando nel complesso una tenuta nonostante l’indice di volaitilità VIX  abbia toccato un nuovo record a 59.

Il tentativo di parziale normalizzazione si è esteso anche in Giappone con l’indice che ha chiuso a -0,5% dopo esser stato in territorio positivo per buona parte della giornata.

Sul fronte economico sostegno al mercato è arrivata la notizia che il Tesoro statunitense potrebbe iniziare a sottoscrivere direttamente capitale delle banche.

Buono l’avvio in Europa con il future sull’indice Eurostoxx 50 che avanza del 2%.

Mercato obbligazionario debole in apertura con il bund future in area 116,20 dopo il drastico calo avuto ieri dal decennale americano sceso di oltre 3 figure.

Dollaro piuttosto stabile contro Euro a 1,37 e Yen che supera 138.

Attesa per la reazione delle banche italiane al piano Berlusconi che prevede eventuali interventi di sostegno al sistema bancario.

Sul fronte macro il dato probabilmente più rilevante sarà il numero di richieste di sussidi di disoccupazione negli USA alle 14:30.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti