Crisi globale, la view di Janus

A
A
A
di Redazione 13 Ottobre 2008 | 13:35
Jonathan Coleman e Gibson Smith, chief investment officers di Janus Capital Group, società americana specializzata nel settore degli investimenti, affermano che ci vorranno diversi anni perché si arrivi a comprendere e analizzare completamente i recenti sviluppi che hanno investito l’economia mondiale, portando a importanti cambiamenti nel coinvolgimento e nelle regolamentazioni dei governi.

Serviranno diversi anni per comprendere e analizzare completamente gli effetti di questi recenti sviluppi che hanno portato a enormi cambiamenti nel coinvolgimento e nelle regolamentazioni dei governi di tutto il mondo.

Come prevediamo, è chiaro che i mercati del credito avranno bisogno di tempo per normalizzarsi e la ripresa di un processo di creazione del credito potrebbe essere lenta. In altre parole, il ritorno a una situazione normale dei mercati sia negli USA che oltreoceano sarà probabilmente prolungata e potrebbe includere alcuni problemi aggiuntivi.

Il fallimento di un buon numero di banche di investimento, così come la conseguente riduzione del capitale investito nei mercati finanziari, avrà effetti significativi e a lungo termine sull’economia. In aggiunta, occupazione, fiducia dei consumatori, valore degli immobili e fondamentali mostrano tutti segnali di debolezza.

Mentre l’economia potrebbe crescere più lentamente per un certo periodo di tempo
, crediamo che questo rallentamento sia una parte importante del processo di risanamento. Con queste premesse stiamo continuando a guardare ai mercati globali del credito con molta attenzione, aspettando che il più necessario processo di creazione del credito si riprenda, elemento chiave, a nostro avviso, per una futura crescita dell’economia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X