Presidenziali USA, Obama vola all'80% dei consensi

A
A
A
di Cole Kendall 16 Ottobre 2008 | 16:04
Obama si appresta a vincere le elezioni presidenziali 2008. Questo per lo meno quanto è emerso dal terzo e ultimo dibattito tra i due candidati, svoltosi nella serata di ieri. I future su Obama schizzano a 85 cetesimi e ora la domanda è non chi vincerà ma con quale vantaggio riuscirà a vincere Obama.

Dopo il dibattito tv della scorsa serata, i giochi per le presidenziali Usa sembrano fatti. Durante il dibattito, entrambi i candidati hanno cercato di dimosrare qualcosa: McCain, per esempio, voelva rendere incerti gli elettori di Obama; mentre Obama ha voluto dimostrare agli elettori americani di essere un presidente serio.

Il dibattito (modesto sotto il profilo dei contenuti) ha toccato alcuni momenti di ‘tensione’ quando McCain ha cercato di attaccare Obama sui suoi presuenti legami con organizzazione sovversive e filo terroristiche; oppure quando il politico Repubblicano ha rinfacciato al candidato democratico di voler aumentar le tasse in un momento di così grande crisi per l’economia.

Ogni tentativo sovversivo di McCain è servito poco a nulla, non riuscendo mai a convincere fino in fondo: il linguaggio del vecchio senatore repubblicano, infatti, non riesce a raggiungere l’elettore medio che rimane estraneo a queste questioni.

Dal canto suo Obama ha fatto poco o nulla. Però è riuscito a mantenere la calma e a parlare senza scomporsi davanti agli attacchi di McCain, così come un vero presidente.

In definitiva la maggior pare degli americani ha apprezzato più i toni del dibattito rispetto ai contenuti; apprezzando ancora una volta lo stile di Obama  e meno quello di McCain.

La corsa elettorale di Barack Obama, vista dai future politici. Fonte: www.intrade.com

A questo punto rimangono poche speranze su un vittoria di McCain; diversi dubbi invece riguardano il numero di voti che riuscirà d ottenere Obama.

Ci sono ancora 538 voti nel Collegio Elettorale, quindi il vincitore ne deve conquistare almeno 270. Anche in questo caso viene in aiuto il mondo delle scommesse: la vittoria dei Democratici per 350 voti viene data al 50% ovvero i traders si aspettano che Obama vinca in tutti gli Stati in cui vinse John Kerry nel 2004 più alcuni grandi stati dove trionfò Bush, quali Florida, North Carolina, Ohio e Virginia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Presidenziali Usa, Palin in testa per il 2012

Presidenziali USA, McCain spera nel ribaltone

Obama, è (quasi) vittoria!

NEWSLETTER
Iscriviti
X