Wall Street sull'ottovolante, alla fine DJ +4,68%, Nasdaq + 5,49%

A
A
A
Avatar di Redazione 16 Ottobre 2008 | 20:15
Seduta al cardiopalma a Wall Street, oggi letteralmente in balia dei dati macro che fanno il brutto e il cattivo tempo: il risultato è una seduta così volatile da far oscillare il Dow Jones di 300 punti prima in negativo poi in positivo.

 Alla fine l’indice dei primi trenta titoli industriali guadagna il 4,62% e l’S&P500 il 4,1816%. Finisce in gloria anche il Nasdaq (+5,4%, coi semiconduttori a +3,28%), mentre le small cap del Russell 2.000 volano a +6,90%.

Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale calare al 3,94% (dal 4,01% di ieri) e quello sul trentennale scivolare al 4,23% (dal 4,25%), mentre l’oro crolla a 804,50 dollari per oncia (34,5 dollari meno della vigilia) e l’argento piomba a 9,64 dollari l’oncia (con altri 55 centesimi di perdita).

Il petrolio, debole fin dall’avvio, soffre i fantasmi della recessione data ormai da molti per imminente e crolla a 69,85 dollari al barile, in calo di 4,69 dollari rispetto alla vigilia. Prezzi simili per l’oro nero non si vedevano dall’agosto dello scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, attuale rally di Wall Street di poco superiore alla media

Mercati, attenzione al Dow Jones: il rally è già oltre le medie storiche

Dow Jones nell’anno post elettorale: attenzione a febbraio, agosto, settembre e ottobre

NEWSLETTER
Iscriviti
X