Borse, scende l'Euribor salgono i CDS

A
A
A
di Marco Mairate 17 Ottobre 2008 | 09:48
Prosegue la corsa o meglio la discesa dell’Euribor. Il principale benchmark utile per valutare la liquidità tra i diversi istituti di credito, scende ormai da una settimana a testimonianza che il piano UE per stabilizzare il mercato interbancario comincia a dare i primi frutti. Diverso il fronte sul mercato dei CDS, dove continua a preoccupare la capacità delle aziende di onorare i debiti.

Oggi l’Euribor a tre mesi scambia a 5,045% rispetto al 5,090% di ieri. Il tasso ad una settimana scende al 4,015% dal 4,052% mentre quello a sei mesi, mantenutosi ai massimi degli ultimi 14 anni fino alla settimana scorsa, è stato fissato al 5,117% dal 5,163% di ieri. (a fianco l’andamento dell’Euribor negli ultimi 12 mesi).

Diverso il quadro sul fronte dei CDS.

Il mercato Otc dove vengono scambiati i Credit Default Swaps (assicurazioni sul rischio di default del debito delle compagine) ha registrato un nuovo massimo storico.

Secondo i dati forniti da Markit, l’indice Itraxx Crossover porta lo spread a 755 punti base. Il continuo innalzamento degli spread sta a significare un maggior rischio di default dei debiti assicurati.

L’indice sulle prime 50 società europee con il maggior rischio di credito, è balzato di 23 punti base fino a 737 bps. Lo stesso indicatore, legato al mercato giapponese, sale di 23 punti a 208 bps.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti