Premi e ricompense, Ackermann dice no

A
A
A
di Redazione 27 Ottobre 2008 | 08:30
Il presidente di Deutsche Bank ha annunciato che non accetterà una ricompensa, collegata a un ente di Colonia, che lo premiava per avere avuto un ruolo importante nello sviluppo del sistema finanziario tedesco. Il gesto è stato interpretato come un atto di coerenza con l’attuale momento di crisi delle banche tedesche.

Josef Ackermann, presidente di Deutsche Bank, ha annunciato che non accetterà lo Zukunftspreis, una ricompensa collegata a un ente di Colonia, per avere avuto un ruolo importante nello sviluppo del sistema finanziario tedesco.

La premiazione sarebbe dovuta avvenire il 13 novembre scorso, ma Ackermann ha rifiutato
, senza spiegare i motivi di un simile gesto, anche se l’opinione pubblica tedesca lo ritiene un atto coerente con l’attuale momento di crisi del sistema bancario nazionale e internazionale.

Per i più diffidenti, invece, si tratterebbe di un gesto riparatore, per rimediare alle critiche ricevute nei giorni scorsi dal Governo, secondo cui Ackermann avrebbe detto che per lui sarebbe stato disonorevole accettare gli aiuti offerti dallo Stato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank ritira un report scottante in Germania

DB, Parazzini: il futuro passa per Draghi e l’Europa

Deutsche Bank, ingaggio nel Private Banking

NEWSLETTER
Iscriviti
X