Piazza Affari, i saldi attirano gli esteri

A
A
A
Avatar di Redazione 30 Ottobre 2008 | 11:15
Apertura positiva per il settore banche, a piazza affari continuano gli acquisti sul comparto. Dimostrazione che il mercato è convinto della solidità degli istituti italiani. E mentre la stampa e le voci di mercato generano dubbi sullo stato di salute di IntesasanPaolo, Unicredit e le altre, i colossi finanziari esteri entrano ed escono da piazza affari, comprando e vendendo in silenzio.

Giornata all’insegna della volatilità quella che si è aperta, dopo un apertura positiva per le borse europee, Francoforte a parte, si prospetta già per il pomeriggio un inversione di trend.

Bene il comparto banche, che sconta la manovra sui tassi di interesse eseguita ieri sera la FED. Un intervento che ha tagliato il tasso di interesse nell’area dollaro di mezzo punto percentuale, portando il tasso di interesse americano al 1%. Lato BCE invece, secondo le ultime indiscrezioni, il taglio dei tassi nell’area euro è stato ritardato, dovrebbe avvenire anziché a novembre a dicembre.

In evidenza Deutsche Bank, la prima banca tedesca, dopo una serie di svalutazioni, di circa 1,2 miliardi di euro di asset, ha presentato i dati del terzo trimestre. Il colosso tedesco ha avuto un calo dell’utile del –75%, passando da 1.6 miliardi di euro a 414 milioni di euro. Il suo numero uno, Josef Ackerman, ha però rassicurato il mercato che la solidità patrimoniale del gruppo è ottima. Una trimestrale che però è piaciuta al mercato, con il titolo che in questi minuti sta guadagnando il 13.37%.

Ma mentre stampa e voci di mercato parlano delle banche italiane, nei book dei titoli italiani , in maniera silenziosa e rapida, entrano ed escono i colossi finanziari esteri, in particolare inglesi e americani. Guardando i movimenti sulle partecipazioni strategiche  di piazza affari ci si rende conto che l’Italia piace.

Data Oper. Chi Cosa Quanto
17/07/2008 BARCLAYS GLOBAL INVESTORS UK
MEDIASET SPA 5.056% 
04/09/2008 JP MORGAN CHASE & CO.
MONTE DEI PASCHI DI SIENA 4.655% 
22/09/2008 JP MORGAN CHASE & CO.
PRYSMIAN SPA RID. ENTRO IL 2%
01/10/2008 UBS AG BANCA POPOLARE DI MILANO RID. ENTRO IL 2%
06/10/2008 JP MORGAN CHASE & CO.
ERGO PREVIDENZA SPA RID. ENTRO IL 2%
10/10/2008 JP MORGAN CHASE & CO.
BANCA POPOLARE DI MILANO 2.943% 
16/10/2008 BANCA POPOLARE DI MILANO GEMINA SPA 2.489% 
16/10/2008 COLUMBIA WANGER AM AMPLIFON SPA RID. ENTRO IL 2%
16/10/2008 BARCLAYS GLOBAL INVESTORS UK
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA 2.032% 
16/10/2008 JP MORGAN CHASE & CO.
BANCA POPOLARE DI MILANO RID. ENTRO IL 2%
17/10/2008 FRANKLIN MUTUAL ADVISORS CIR SPA RID. ENTRO IL 2%
17/10/2008 JP MORGAN AM (UK)
DANIELI SPA
2.137% GDR
20/10/2008 BARCLAYS GLOBAL INVESTORS UK
UNICREDIT RID. ENTRO IL 2%
21/10/2008 LEMANIK SICAV DIGITAL BROS RID. ENTRO IL 2%
21/10/2008 JGD MANAGEMENT CORP PARMALAT RID. ENTRO IL 2%
21/10/2008 JP MORGAN AM (UK)  DANIELI SPA . RID. ENTRO IL 2%
21/10/2008 DEUTSCHE BANK AG PRYSMIAN 2.020% -DIRETTA
22/10/2008 NORGES BANK ERG RID. ENTRO IL 2%
23/10/2008 FRANKLIN MUTUAL ADVISORS BANCO POPOLARE SOCIETA’ COOPERATIVA RID. ENTRO IL 2%
23/10/2008 BARCLAYS GLOBAL INVESTORS UK HOLDINGS UNICREDIT 2.003% 

Movimenti che evidenziano l’interesse degli esteri verso i nostri istituti finanziari, e non solo. Attira all’attenzione la britannica Barclays, che sta letteralmente facendo la spesa a piazza affari, forse un segnale chiaro che l’istituto ha intenzioni serie di entrare sul mercato italiano in maniera massiccia. Quindi attenzione, se di facciata tutti criticano il sistema Italia, nella realtà comprano Italia, e la possibilità che qualcuno di questi colossi possa entrare ed acquistare piccole e medie realtà finanziarie italiane non è più una ipotesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X