Fondi hedge, GLG blocca i riscatti su due fondi

A
A
A
di Marco Mairate 6 Novembre 2008 | 12:45
Lentamente tutti le grandi società di gestione ricorrono al blocco dei riscatti (o nel migliore dei casi ad uscite controllate dai fondi) per frenare l’emorragia che sta attraversando tutta l’industria hedge. Solo una settimana fa, Noel Gottesman, uno dei fondatori di GLG Partners, parlava di contrazione epocale per l’industria ‘alternative’.

GLG Partners, uno dei primi gestori hedge al mondo, ha detto di voler sospendere i riscatti per due suoi fondi. La società britannica, quotata a New York dal 2007, ha specificato che a causa delle avverse condizioni di mercato che si sono abbattute sui alcuni fondi, ha deciso di sospendere le redemptions relative al fondo GLG Market Neutral Fund e per il GLG Credit Fund

Quest’ultimo fondo ha perso il 35% del suo valore alla fine di settembre mentre il fondo Market Neutral lascia sul terreno il 29% del suo patrimonio. Entrambi i fondi hanno risentito particolarmente della dislocazione di capitali di ottobre, così come delle perdite sul mercato dei bond convertibili e dei mutui.

GLG si accoda così ad altre società hedge che hanno deciso il blocco delle redemptions onde evitare ulteriori deprezzamenti di valore per gli asset dei suoi fondi. Le scorse settimane altre società leader nel mondo hedge (come RAB Capital Plc e Blue Mountain Capital Management LLC) sono ricorse al blocco dei riscatti per evitare ‘fire sale’ sul mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X