Source: il 2017 sarà positivo ma volatile, occhio a bond emergenti e dollaro

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 6 Dicembre 2016 | 12:41

NEL 2017 OCCHIO A BOND EMERGENTI E LIQUIDITA’ – Che anno ci aspetta? Secondo Source, uno dei principali provider di Exchange Traded Fund (ETF) in Europa, il mercato azionario e i titoli del settore immobiliare dovrebbero registrare rendimenti positivi. Tuttavia, entrambi i mercati rischiano di essere penalizzati da un elevata volatilità e dall’alta correlazione con altre classi di attivi. Le preferenze degli investitori per il 2017 dovrebbero pertanto rivolgersi al debito sovrano e alla liquidità.

RENDIMENTI POSITIVI MA ELEVATA VOLATILITA’ – Paul Jackson, Responsabile della ricerca di Source, ha così commentato: “È difficile, al momento, fare delle previsioni soprattutto dopo i risultati inattesi delle recenti elezioni statunitensi e della Brexit lo scorso giugno. Tuttavia, prevedendo per il prossimo anno una modesta crescita economica e un basso livello d’inflazione, ci aspettiamo dei rendimenti positivi nel mercato azionario e immobiliare. Ma, gli effetti positivi provenienti dai due mercati non riescono a controbilanciare i fattori negativi rappresentati dall’elevata volatilità e dall’alta correlazione con diverse classi di attivi, che portano a privilegiare perciò la liquidità e il debito sovrano.

PER L’AZIONARIO PUNTARE SU GIAPPONE ED EUROPA – Gli attivi preferiti da Source per il 2017 sono dunque i titoli di stato di emittenti dei mercati emergenti, l’azionario in Giappone e in Europa, l’immobiliare globale. Per la liquidità si suggerisce di puntare sul dollaro. Quanto ai settori azionari preferiti, negli Usa sono le banche e le telecomunicazioni, in Europa le banche, il settore edile e le telecomunicazioni. Settori azionari di scarso interesse sono invece giudicati negli Usa il petrolio e gas, la tecnologia e i servizi, in Europa le auto, i beni di consumo personale e l’immobiliare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, il miraggio del 3%

Investimenti, le opportunità emergenti dei bond

Bond, Europa sottozero

Bond, c’era una volta l’high yield

Asset allocation: le mosse estive sui bond

Mps, boom del bond

A Piazza Affari è bond mania

Bond, per Jp Morgan saranno tempi duri

Mercati, i bond sprofondano a tassi negativi

Carige, proroga per la garanzia pubblica

Italia, è scorpacciata di bond

Mps torna sul mercato, bond da 750 mln

Italia, la grande gelata dei bond bancari

Generali cerca un accordo in Asia

Carige, in arrivo bond miliardario

Credem fa il pieno di cover bond

Debito sovrano e corporate: allarme bolla

Credit Suisse, i bond sulle ali del Dragone

Due nuovi bond da Collezione

Se il credito deteriorato si trasforma in bond

Credit Suisse, rendimento sulla rotta di Marco Polo

Credit Suisse, la bussola dei bond

Quel bond strutturato acquistato in execution only

Obbligazioni, Iccrea Banca propone un nuovo bond senior

Ccteu e Btp sono i protagonisti della nuova infornata del Mef

Banca Imi, tris di bond in dollari e rubli

UniCredit, successo per i nuovi bond cuscinetto

Bond subordinati Mps, come ottenere i risarcimenti

Iccrea banca, emesso bond da 600 milioni

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X