Borse europee avanti piano, occhio alla Bce

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Dicembre 2016 | 10:30

BORSE ATTENDONO BCE – Borse europee avanti piano stamane, in attesa che il board della Bce, che si riunisce oggi per l’ultima volta quest’anno, prenda una decisione sull’estensione o meno del programma di quantitative easing. Una decisione in tal senso secondo gli analisti di Bnp Paribas è già scontata nei prezzi per cui anche solo un rinvio a gennaio della decisione rischierebbe di alimentare voci di divisioni all’interno del board e dare il via a prese di profitto, tanto più visto il rally seguito, a sorpresa, al referendum italiano.

ANALISTI: ESTENSIONE QE E’ NEI PREZZI – Possibile anche una rimodulazione del floor per i depositi, mentre non dovrebbero essere toccati i tassi ufficiali né le previsioni sullo scenario macroeconomico. Intanto a metà mattinata Londra segna +0,09%, Parigi oscilla a +0,19%, Francoforte guadagna lo 0,47%, Madrid sale dello 0,65% e anche Piazza Affari fa registrare un modesto rialzo con l’indice Ftse Mib a +0,14% e il Ftse Italia All-Share indicato a +0,19% al pari del Ftse Italia Star.

FCA E LE BANCHE CORRONO ANCORA – Tra le blue chip italiane brillano ancora Mps (+4,11% a 21,80 euro per azione), ma anche Fiat Chrysler Automobiles (+2,5%), Bper Banca, Ubi Banca e Bpm, tutte sopra o vicino al 2% di guadagno. In modesto calo Unicredit (-0,32%), dopo aver annunciato la definitiva uscita da Bank Pekao e dalle altre partecipate polacche per un controvalore complessivo di poco superiore ai 3 miliardi. In calo anche Tenaris, Recordati, Enel e Leonardo Finmeccanica, con variazioni attorno o di poco superiori al mezzo punto percentuale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X