Mediolanum, il tesoro di lady Doris

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 9 Dicembre 2016 | 08:30
La moglie del fondatore segna una plusvalenza di 32 milioni sulla sua partecipazione tramite T-Invest nella banca.

Ennio Doris e moglieLina Tombolato (nella foto con Ennio Doris) ha avuto ragione a credere nell’investimento borsistico di lungo termine, proprio come continua a crederci il marito Doris. La Tombolato, infatti, sta registrando rispetto agli attuali prezzi di borsa un plusvalenza di oltre 32 milioni di euro sul pacchetto di 25,39 milioni di titoli Banca Mediolanum (pari al 3,3% del gruppo bancassicurativo quotato fondato dal consorte), in carico a 132,5 milioni (5,22 euro ad azione) nella sua cassaforte T-Invest.

Lady Doris, che di Mediolanum possiede direttamente un altro 3,3% di Mediolanum, ha mandato a nuovo i 7,4 milioni di profitto realizzati nell’esercizio chiuso a fine dello scorso maggio, superiori ai 6,5 milioni di utile del bilancio precedente e ciò grazie ai maggiori dividendo incassati dalla partecipazione. Il patrimonio netto sale così a da 31,7 a 39,1 milioni a fronte di debiti diminuiti da 101 a 98,8 milioni, rappresentati interamente dal finanziamento del socio, di durata indeterminata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la stella polare del banker consultant

Banca Mediolanum si gode il Weeknd

Banca Mediolanum, un cedolone da dieci e lode

NEWSLETTER
Iscriviti
X