Giappone, la BoJ conferma tassi e stimoli monetari

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Settembre 2016 | 09:45

La Bank of Japan (BoJ) conferma i tassi d’interesse al -0,10 per cento. E’ quanto emerge dal meting di ieri in cui la banca centrale nipponica ha inoltre mantenuto il piano di espansione della base monetaria, portato a 80.000 miliardi di yen l’anno (704 miliardi di euro) nell’ottobre del 2014, pur esprimendo l’intenzione di abbandonare questo obiettivo (anche se il raggiungimento del target del 2% d’inflazione non sembra vicino).

Unico correttivo introdotto dalla BoJ quella relativa alle scadenze dei bond riacquistati, mossa che dovrebbe allentare un po’ la pressione sulle banche derivante dai tassi d’interesse in negativo. Attualmente la scadenza media dei titoli pubblici che la BoJ riacquista è di 7-12 anni. L’istituto inizierà  a focalizzarsi sui tassi d’interesse decennali, impegnandosi a mantenerli intorno allo zero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Eurozona verso il declino come il Giappone degli anni ’90? Analogie e differenze

Il Covid spaventa ancora i mercati, ma le banche centrali rilanciano l’ottimismo

La BoJ valuta un allentamento monetario, nonostante i dati sul Pil

NEWSLETTER
Iscriviti
X