Wall Street in recupero, il Pil Usa riaccelera nel terzo trimestre

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Ottobre 2016 | 15:26
La crescita del Pil Usa del terzo trimestre si rivela migliore delle attese (+2,9% anzichè +2,6%) e Wall Street ritrova il segno positivo. Frenano i bond, stabili oro e petrolio

RIACCELERA IL PIL AMERICANO – Si rianima la crescita Usa, col Pil del terzo trimestre visto in crescita del 2,9% secondo la stima “avanzata” del Bureau of Economic Analysis, rispetto al +1,4% del trimestre precedente e contro attese di consenso pari al +2,6%. Tra i primi commenti, gli analisti di Wall Street sottolineano come l’economia a stelle e strisce appaia in buona ma non eccezionale forma e resti legata agli alti e bassi dei consumi, anche se i fondamentali appaiono solidi.

REAZIONE POSITIVA DI WALL STREET – Ad aiutare la crescita in questo trimestre sono state in particolare le scorte, tornate a salire dopo il calo del trimestre precedente, mentre prosegue il rallentamento della crescita dei consumi e per il quarto trimestre consecutivo si riducono gli investimenti in impianti e attrezzature. La reazione di Wall Street a questi dati, che mostrano anche un’accelerazione delle esportazioni americane, è positiva, col Dow Jones che recupera lo 0,33%, l’S&P500 che oscilla a +0,27%, il Nasdaq indicato a +0,14% e le small cap del Russell 2000 in rialzo dello 0,44%.

BOND IN FRENATA, ORO E PETROLIO STABILI – In frenata i T-bond, che vedono sempre più probabile un ritocco all’insù dei tassi ufficiali da parte della Federal Reserve a dicembre: sui bond a 10 anni il rendimento torna sull’1,85%, mentre sul trentennale viaggia ormai al 2,62%. L’oro si mantiene sui 1.273 dollari l’oncia (3,5 dollari meglio di ieri), l’argento oscilla a 17,75 dollari (con un guadagno di 11 centesimi), mentre il petrolio non va oltre i 49,66 dollari al barile, rimanendo qualche centesimo sotto il fixing della vigilia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pronti, Recovery, via. Le nuove obbligazioni governative sotto la lente

Mercati, decennale Usa atteso sopra il 2%

Fondi, da State Street tre nuovi comparti Sustainable Climate Bond

NEWSLETTER
Iscriviti
X