Tenaris brilla a Piazza Affari, Mps torna a cadere

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Novembre 2016 | 17:54
Piazza Affari riduce le perdite a fine giornata, ma non riesce a evitare il rosso. Tra i titoli salgono Tenaris, Luxottica, Ferrari e Snam, cade Mps (-9%). Lunedì debutta Italgas

PIAZZA AFFARI RECUPERA SUL FINALE – L’avvio prudente di Wall Street, nel frattempo tornata in terreno positivo, non consente a Piazza Affari di evitare le perdite, ma riporta un flusso di ordini d’acquisto sul finale che limita i danni, così il Ftse Mib chiude a -0,62%, il Ftse Italia All-Share cede lo 0,64% e il Ftse Italia Star segna -0,63%, dopo che in giornata si erano viste perdite superiori al punto percentuale.

TENARIS IN EVIDENZA, MPS CADE DI NUOVO – Tra le blue chip di Piazza Affari si mette in luce Tenaris (+4,7%) grazie a una trimestrale migliore del previsto e alla decisione di distribuire un dividendo ad interim. Bene anche Luxottica, Snam (che da lunedì vedrà la quotazioni di Italgas, da poco scorporata) e Ferrari (che lunedì diffonderà la trimestrale), tutte tra uno e due punti di guadagno, con anche Unicredit in recupero sul finale. Prevalenza di riscatti sul comparto finanziario e su alcuni titoli ciclici, a partire da Mps (-9,17% a fine giornata), Bpm e Banco Popolare (entrambe in calo di poco più del 3,5%), Leonardo Finmeccanica (-3,4%) e Unipol (-2,83%).

EUROPA SOTTOTONO, GIU’ ANCHE IL PETROLIO E I BTP – In rosso anche i principali listini europei con Londra a -1,4%), Parigi a -0,8%, Francoforte che cede lo 0,6% e Madrid in rosso dell’1%. Sul fronte valutario e delle materie prime il dollaro torna a rafforzarsi nonostante dati del mercato del lavoro di ottobre (161 mila nuovi posti non agricoli) inferiori alle attese (consensus: 191 mila posti), mentre il petrolio cala sui 44 dollari al barile dato che il compromesso tra Arabia Saudita e Iran sul tetto alla produzione petrolifera resta lontano. Sottotono anche il mercato obbligazionario, col Btp decennale guida che stasera rende l’1,75R%, vicino ai massimi da inizio anno, mentre lo spread contro Bund tedeschi sale all’1,61%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Risiko bancario, quattro banche per tre ipotesi

Mps e derivati, condanna per Profumo e Viola

Axa Im pesca il Jolly italiano

Widiba, il consulente milionario tra bonus e incentivi

Mps, nuovo deal con Illimity sugli npl

Officina Mps: al via la call sull’open banking

Mps, Mussari e Vigni condannati a 7 anni

Mps, rallentano utili e ricavi

Rendiconti ex Mifid 2 e trasparenza, Mps in prima linea

Mps, avanti con la ristrutturazione della rete

Cardamone, da Widiba alla consulenza

Banche, il risveglio dei bond

Addio a Mario Incrocci, nome storico delle reti

Mps, exit strategy del Mef

Mps, boom del bond

Mps, i pm chiedono 8 anni per Mussari

Mps, pulizia da 8 miliardi

Mps e i preparativi per le nozze

Mps, i 2 paperoni di Widiba

Diamanti in banca, partono i rimborsi

Truffa diamanti, “margini fino al 18% per la banche”

Mps, Morelli apre ad una alleanza

Mps valuta il bond rateizzato

Mps torna sul mercato, bond da 750 mln

Competenze, competizione e crescita per il private di Mps

Mps torna sul mercato

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Proseguono le “pulizie” in casa Mps

Mps-Axa, ecco la fusion tra unit linked e gestione separata

Mps, avanti sulla cartolarizzazione delle sofferenze

Pasquini al vertice di Mps Leasing & Factoring

Mps, il private si tinge di Candriam

Si riempie l’Officina Mps

NEWSLETTER
Iscriviti
X