Bluerating: italiani sotto pressione, a Wall Street brilla Franklin Templeton

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Novembre 2016 | 11:48
Lo stacco dividendi e i timori circa le conseguenze del referendum pesano sui componenti italiani del Blueindex. Tutto bene per Franklin Templeton, che torna in testa

FRANKLIN TEMPLETON SI FA VEDERE – Franklin Templeton riconquista la vetta della classifica giornaliera del Blueindex avendo ieri chiuso la giornata con un rialzo dell’1,08%, unico componente a guadagnare oltre un punto al termine di una seduta volatile per i titoli del comparto quotati sui principali listini mondiali. Alle sue spalle Invesco, Janus Capital e American Express hanno chiuso tutte tra lo 0,75% e lo 0,8% di guadagno.

DIVIDENDI E STRESS DA REFERNDUM PESANO SUI TITOLI ITALIANI – Lo stacco-dividendo ha invece pesato sulle performance giornaliere dei titoli finanziari italiani, da giorni sotto pressione per il timore di una vittoria del “no” al referendum del 4 dicembre che potrebbe avere conseguenze sulla tenuta del governo e sulla crisi bancaria italiana. Così Mediobanca, Banca Mediolanum e Azimut (che staccavano il dividendo) sono tutte tra le peggiori, insieme a Bpm e Mps che continuano a perdere terreno la prima in attesa della fusione con Banco Popolare, operativa dal primo gennaio, la seconda in attesa del lancio dell’aumento di capitale, verosimilmente nella prima metà del mese di dicembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti