Piazza Affari in salita nonostante gli attentati, vola Mediaset

A
A
A

Piazza Affari in rialzo, nonostante i timori per gli attentati in Europa e Medio Oriente di ieri. Vola Mediaset: Vivendi vuol salire al 30%, Fininvest parla di irregolarità

Luca Spoldi di Luca Spoldi20 dicembre 2016 | 09:23

LA TENSIONE FA CORRERE IL DOLLARO – La tensione geopolitica torna a crescere in Europa e Medio Oriente dopo gli attentati di ieri costati la vita all’ambasciatore russo ad Ankara, a 12 persone travolte da un camion piombato sulla folla di un mercatino di Natale a Berlino (dove si contano anche una cinquantina di feriti, alcuni in gravi condizioni) e in un centro islamico a Zurigo. Risultato: i capitali tendono a spostarsi maggiormente verso l’area del dollaro che così si rafforza nuovamente con l’euro a 1,03975 contro il biglietto verde, poco sopra i minimi degli ultimi 14 anni.

BUONE NOTIZIE DA TOKYO – Se dall’Europa continuano a giungere preoccupazioni, una buona notizia arriva da Tokyo dove la Bank of Japan ha deciso di mantenere invariata la politica monetaria, contribuendo a un calo dello yen sul dollaro che ha rasserenato il clima sui mercati, con l’indice Nikkei225 del listino di Tokyo che ha poi chiuso a 19.494,53 yen (+0,5%), tornando sui massimi degli ultimi 12 mesi. A Milano dopo un’ora di lavoro l’indice Ftse Mib segna +0,82%, il Ftse Italia All-Share è in rialzo dello 0,78% e il Ftse Italia Star oscilla a +0,25%.

SI INFIAMMA LO SCONTRO SU MEDIASET – Tra le blue chip di Piazza Affari torna a volare Mediaset (+15,67% a 4,164 euro per azione, con quasi 32 milioni di pezzi già scambiati) dopo le dichiarazioni di ieri del Cda di Vivendi di voler aumentare la sua partecipazione entro il limite del 30% del capitale e dei diritti di voto, ossia fino sotto la soglia dell’Opa. Fininvest, primo socio con circa il 39,5% del capitale, ha subito replicato parlando di presunte “irregolarità e gravi violazioni” nella condotta dell’ex partner francese. Il clima rovente aumenta comunque l’appeal speculativo del titolo. Alle sue spalle risalgono Banco Popolare, Bpm, Mps e Bper Banca, tutti in salita di oltre 2 punti, mentre Campari è la sola blue chip a perdere attorno al punto percentuale stamane.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Ti può anche interessare

MSCI include nell’indice le A-Share: perché è importante

Dal 1° giugno di quest’anno, MSCI, index provider globale, ha incluso 234 azioni di classe A nel ...

Criptovalute, anche la Svizzera alza le antenne

La Finma pubblica una guida pratica sulle ICO ...

Exprivia tira il fiato dopo acquisizione 81% Italtel

EXPRIVIA TIRA IL FIATO – Exprivia in calo dell’1,64% a Piazza Affari col titolo che scivola ...