Frode Madoff e le performance 'fotocopia'

A
A
A
di Marco Mairate 17 Dicembre 2008 | 13:00
Prosegue la conta delle perdite legate ai fondi gestiti da Bernard Madoff, personal trainer degli investimenti di mezz’America, e autore di una frode da 50 miliardi di dollari. Sul sito di Finalternatives, quotidiano online sul mondo degli investimenti alternativi, si legge che Pioneer alternative Investrments, unit alternativa di Pioneer (gruppo UniCredit) avrebbe perso 500 milioni di dollari attraverso il fondo Primeo Select Fund.

PRIMEO SELECT FUND E LE PERFORMANCE FOTOCOPIA

Il comparto è un fondo hedge domiciliato alle isole Cayman e quotato sulla Bourse de Luxembourg con i codici ISIN KYG7243T1013, KYG7243T1195, KYG7243U1085, KYG7242V1077. Il fondo, secondo le comunicazioni della stessa Borsa lussemburghese, risulta sospeso dopo che il calcolo del NAV è stato interrotto.

Il fondo, si legge nel factsheet che alleghiamo, è stato lanciato il 31 marzo del 1996 con l’obiettivo di generare un apprezzamento del capitale sul lungo termine. Il documento informativo inoltre spiega come il comparto che allla fine di settembre amministrava 463 milioni di dollari: “investe sostanzialmente tutto il suo patrimonio in un singolo manager che utilizza una Split-Strike Conversion Strategyguarda caso proprio la strategia utilizzata da Madoff per gestire il patrimonio dei clienti negli ultimi 15 anni.

Effettivamente analizzando le performance del fondo di Pioneer con quelle di altri fondi  che utilizzavano Madoff (in questo caso il Fairfield Sentry Ltd.),  balza subito all’occhio una certa somiglianza o correlazione nell’andamento dei due fondi. Tra il 1996 e il 2000 i due prodotti hanno generato una performance double digit mentre dal 2000 in poi (dal 2001 nel caso del fondo di Pioneer) le performance tornano single digit con una somiglianza che in alcuni casi è illuminante.

In verità la stessa UniCredito non ha fatto mistero circa l’esposizione di Piooner alternative e in un comunicato ha spiegato che “Relativamente alla sua divisione di asset management Pioneer Investments, UniCredit conferma inoltre che alcuni fondi della sua unità dedicata agli investimenti alternativi sono risultati esposti a Madoff indirettamente tramite feeder funds. Questi ultimi non sono tuttavia presenti in alcun portafoglio dei fondi di fondi hedge di diritto italiano.”

UNICREDIT AZIONISTA AL 25% IN BANK MEDICI

Non bastava l’esposizione di Pioneer, anche Bank Medici, banca austriaca attiva nel wealth management di cui Unicredit ha una quota del 25%, fa registrare un’esposizione al crack Madoff per 1,6 miliardi di euro. L’ad Alessandro Profumo ha comunque precisato che il valore di libro della partecipazione nella banca con sede a Vienna, è di 1,5 milioni  di euro.

L’istituto presieduto da Sonja Kohn (nella foto) ha dichiarato che due fondi per i quali agisce come distributore globale, con un volume complessivo di 2,1 miliardi di dollari, sono esposti verso prodotti del finanziere americano Bernard Madoff. Il 93% di questi fondi è stato acquistato da investitori internazionali, il resto da austriaci.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti