Il mercato valutario dopo la vittoria di Trump

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Novembre 2016 | 12:00

A cura di Hsbc Global Research

Per il mercato delle valute, la politica è la nuova economia L’elezione di Donald Trump come nuovo presidente degli Stati Uniti ha implicazioni significative per il mercato valutario. A nostro avviso, il dollaro USD sarà più forte ora rispetto a quello che abbiamo precedentemente anticipato. Un riflesso questo dovuto sia a un’incertezza generale del mercato sia ai tassi d’interesse USA, più elevati. In base a questo contesto di mercato abbiamo adattato le nostre  previsioni sui cambi nei mercati G10 considerando anche un più alto valore del cambio USD-JPY. Questo scenario crea ulteriore vento contrario per il mercato valutario degli Emerging Markets, in particolare per quanto riguarda le valute high yield. Abbiamo pertanto anche rialzato le nostre previsioni per il cambio USD-Emerging Markets.

Per i mercati valutari, la politica è la nuova economia. Il QE ha vincolato il mercato obbligazionario, distorto i prezzi delle azioni e riavvicinato i differenziali di rendimento. Questo significa che il mercato valutario riflette molto gli sviluppi politici. Abbiamo tante volte sostenuto che le valute possono essere guidate da fattori ciclici, strutturali o politici. Oggi la politica è il driver principale e l’incertezza continuerà ad essere alta. In tale contesto il dollaro prevarrà e le valute dei mercati dei paesi emergenti ne soffriranno.

Il Renminbi sotto la presidenza di Trump Nel breve termine, il cambio USD-RMB potrebbe proseguire passivamente nel suo percorso e l’indice RMB dovrebbe rimanere stabile, dato che i mercati globali dopo la vittoria di Trump sono avversi al rischio. Tuttavia, questa potrebbe essere una situazione di breve durata, nel caso in cui Trump porterà a termine la sua proposta di dazi al 45% per le importazioni dalla Cina. I mercati saranno ora molto più sensibili a tutto ciò che Trump dirà in merito alla Cina e al Renminbi.

L’andamento dell’oro sotto la presidenza di Trump I rischi politici e le incertezze associate alla presidenza di Trump potrebbero rialzare il prezzo dell’oro. Esso potrebbe trarre beneficio da qualsiasi perturbazione nel commercio mondiale, disallineamento politico/economico o guerra valutaria. Inoltre anche  l’incertezza politica in Europa, con l’aumento del populismo, le prossime elezioni e il referendum italiano potrebbero avere conseguenze sul prezzo dell’oro.

Clicca sulla tabella per ingrandirla

forex-g10-previsione-cambi-hsbc

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Pfizer migliora il consensus sui ricavi

Mercati, obbligazioni: quanto possono salire ancora i rendimenti

Petrolio, l’Opec+non riduce i tagli. Le previsioni di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X