UniCredit, al via l’aumento di capitale

A
A
A
di Redazione 5 Gennaio 2009 | 14:30
Bene Piazza Affari, UniCredit parte con l’aumento di capitale da 3 miliardi di euro. Inizio di settimana positivo anche per Credit Suisse e UBS, mentre dalla Bce potrebbe arrivare un nuovo taglio al costo del denaro.

Inversione del trend è la parola d’ordine del giorno. Dopo una apertura positiva delle principali piazze finanziarie, i maggiori indici finanziari del vecchio continente sembrano voler chiudere la seduta in area negativa. Sembra invece tenere la piazza milanese, con l’S&P MIB che a metà seduta guadagna oltre il punto percentuale, spinto anche dall’ottima giornata del comparto banche.

In evidenza UniCredit. A partire da oggi, per l’istituto guidato da [p]Alessandro Profumo[/p], comincia l’aumento di capitale. L’operazione dovrebbe portare al colosso finanziario di Piazzale Cordusio circa 3 miliardi di euro. Il capitale di Unicredit rimane comunque attraente; la stessa Mediobanca, che garantisce l’operazione, secondo indiscrezioni sarebbe interessata a incrementare la sua partecipazione nell’isitituto.

Giornata positiva anche per la borsa Svizzera: a Zurigo lo SMI guadagna oltre il +3%, trainato dalle ottime performance dei due maggiori istituti finanziari del paese, [s]UBS[/s] e [s]Credit Suisse[/s], i quali guadagnano rispettivamente il +4% ed il +8%.

Intanto i mercati, e in particolare le banche, stanno studiando quando la Banca Centrale Europea potrebbe effettuare un nuovo taglio ai tassi di interesse. Il vice presidente della BCE, Lucas Papademos, in una intervista rilasciata a un settimnale tedesco, non ha infatti escluso un nuovo taglio ai tassi nell’area Euro. Papademos ha poi fatto sapere al momento non ci dovrebbe essere il rischio deflazione, spiegando che la BCE si attende un rallentamento dell’inflazione per metà 2009.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 77.42 EUR +3.22%
American Express Nyse 19.33 USD +4.20%
Anima Borsa Italiana 1.44 EUR +0.14%
Axa Euronext 17.03 USD +7.51%
Azimut Borsa Italiana 3.96 EUR +4.41%
Banca Generali Borsa Italiana 2.85 EUR +2.89%
Bank of NY Mellon Nyse 28.52 USD +0.67%
Barclays Lse 9.42 USD -3.87%
BlackRock Nyse 139.12 USD +3.70%
BNP BNP 32.7 EUR +8.09%
Citigroup Inc Nyse 7.14 USD +6.40%
Credit Agricole Euronext 8.6 EUR +7.50%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 28.5 CHF +2.22%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 29.44 EUR +5.78%
Dexia Euronext 3.54 EUR +10.7%
Fortis Euronext 1.01 EUR +9.68%
FT Inv. Nyse 66.6 USD +4.42%
Goldman Sachs Nyse 86.76 USD +2.80%
Henderson Lse 60.75 GBp +4.29%
HSBC Investments Lse 682 GBp +3.02%
ING Euronext 7.6 EU
R
+3.68%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 2.54 EUR +0.10%
Invesco Nyse 15 USD +3.87%
Janus Capital Group Nyse 8.95 USD +11.4%
Jp Morgan Nyse 31.35 USD -0.57%
Julius Baer Swiss Market Exchange 39.98 CHF +1.21%
Legg Mason Nyse 22.75 USD +3.83%
Man Group Lse 239 GBp +0.63%
Mediobanca Borsa Italiana 7.36 EUR +2.01%
Mediolanum Borsa Italiana 3.09 EUR +2.06%
Morgan Stanley Nyse 16.99 USD +5.92%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1.56 EUR +2.23%
Natixis Euronext 1.34 EUR +7.20%
Nordea bank Omxnordicexchange 54.7 SEK -1.44%
Raiffeisen Wiener Borse 19.3 EUR -2.96%
Schroders Lse 875 GBp +1.98%
Skandia (Old Mutual) Lse 60.3 GBp +9.63%
State Street Nyse 41.1 USD +4.50%
Ubs Swiss Market Exchange 14.84 CHF +2.69%
Unicredit Borsa Italiana 1.85 EUR +6.02%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X