Settore manifattutiero, in Europa l’indice Markit Pmi segna il top dal 2011

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 2 Gennaio 2017 | 15:30

Markit Economics ha reso noto che il settore manifatturiero dell’Eurozona ha concluso positivamente il 2016. Attestandosi a 54,9, in salita da 53,7 di novembre, l’indice finale Markit PMI sul Manifatturiero dell’Eurozona di dicembre ha raggiunto il migliore risultato da aprile 2011 risultando invariato dalla precedente stima flash.

La media dell’ultimo trimestre, pari a 54 punti, è risultata di gran lunga superiore a quella del terzo trimestre pari a 52,1 punti, segnalando inoltre la crescita più veloce dal secondo trimestre del 2011. Inoltre, la media del PMI per il 2016 pari a 52,5 è stata quella maggiore dal 2010. I dati nazionali hanno indicato un miglioramento generale delle condizioni operative, con i relativi PMI in aumento in tutte e sette le nazioni coperte dall’indagine.

Nell’ultimo mese del 2012 il PMI manifatturiero italiano è passato da 52,2 a 53,2 punti. Gli analisti avevano stimato una crescita meno consistente a 52,3 punti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, sorpresa positiva dai Pmi dell’Eurozona

Obbligazioni europee nel 2021, focus su ripresa e politica

L’Eurozona verso il declino come il Giappone degli anni ’90? Analogie e differenze

NEWSLETTER
Iscriviti
X