Atlante II compra 2,2 miliardi di Npl lordi da tre good bank per 515 milioni

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Gennaio 2017 | 13:48

ATLANTE II COMPRA GLI NPL DELLE GOOD BANK – Un altro “pezzo” del salvataggio delle “good bank” va a posto come auspicato: Quaestio Capital Management Sgr ha fatto sapere di aver firmato un memorandum d’intesa (MoU), per conto del Fondo Atlante II, per acquistare 2,2 miliardi di euro nominali di crediti deteriorati di Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria e Nuova CariChieti, le tre delle quattro “good bank” cedute a Ubi Banca.

515 MILONI DI INVESTIMENTO – In particolare Atlante II acquisterà la tranche “mezzanina” e parte della tranche junior emesse da un veicolo di cartolarizzazione che acquisirà l’intero portafoglio di crediti deteriorati (Npl) emersi dopo il conferimento a Rev (la bad bank intervenuta nell’ambito della risoluzione delle quattro banche) delle sofferenze, avvenuto nel novembre del 2015. L’investimento di Atlante II non supererà i 515 milioni (pari al 23,4% del valore lordo di libro), al netto di almeno 200 milioni di finanziamento.

QUAESTIO COORDINERA’ INTERA OPERAZIONE – Il portafoglio include incagli e contratti di leasing e richiederà dunque l’utilizzo di nuovi strumenti atti a cartolarizzare tali categorie di crediti. Atlante II conta di ottenere un rendimento “interessante”; Quaestio Sgr, che ha realizzato la due diligence attraverso Credito Fondiario, coordinerà e controllerà l’intera operazione, sia per quanto riguarda la struttura della cartolarizzazione sia per quanto riguarda la gestione dei piani di recupero dei crediti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: i rischi della variante Omicron

Mercati, si consolida la ripresa del credito in Italia

Asset allocation: cauti sui tassi ma positivi sul credito

NEWSLETTER
Iscriviti
X