Smi sotto 8.300: superato ieri il terzo obiettivo al ribasso

A
A
A
di Finanza Operativa 17 Gennaio 2017 | 10:00

Ampia candela nera ieri per il future sullo Smi di marzo che ha riportato i corsi al di sotto della soglia di 8.300 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 8.326 e un top a 8.346, il derivato è sceso fino a 8.267 punti, chiudendo infine a 8.270 punti. Il ritorno al di sotto di 8.340 ha fatto scattare gli short e portato a superare il quarto obiettivo a 8.270 punti. Rimane aperto il lontano gap up tra 8.195 e 8.179 (top di fine 2016). Nel frattempo lo Stocastico veloce rimane sotto la propria trigger line e punta verso l’area di ipervenduto, mentre la media mobile a 21 passa ora a 8.223 punti.
Dal punto di vista tecnico, lo scenario resta quindi ancora incerto. Il recupero di 8.300 punti sarebbe un segnale importante per il derivato che avrebbe spazio di crescita in direzione di 8.320, 8.340, 8.360, 8.380 e 8.400 punti. Poi 8.415, 8.425, 8.440, 8.455, 8.470, 8.485 e 8.500 punti.
Swi20Mar17DailyPer contro, con la violazione di 8.250, lo Smi avrebbe come primi supporti 8.235, 8.220 e 8.200; quindi 8.180, 8.165, 8.145, 8.130, 8.115, 8.100 e la ex resistenza a 8.080, quindi sostegni a 8.065, 8.050, 8.030, 8.015, 8.000; infine a 7.980, 7.965, 7.950, 7.935, 7.920 e 7.900 punti.   M.M.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Svizzera: per Swatch è finito il tempo di essere tra i big dello Smi

Mercati, la Svizzera festeggia gli Europei con un nuovo top a Zurigo. Gli Etf a Piazza Affari

Mercati, Borsa svizzera ancora in rally. Tutti gli Etf a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X