Citigroup 'generosa' con i clienti del fondo CSO

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 19 Gennaio 2009 | 16:30
Solo tre parole recitava un tormentone di qualche anno fa. Solo tre centesimi potrebbero invece cantare i ‘poveri’ investitori che hanno affidato i loro asset a Citigroup.

Secondo quanto riportato dal FT, il Corporate Special Opportunities fund, comparto  hedge della scuderia Citigroup e imploso lo scorso anno, distribuirà agli investitori 3 centesimi per ogni dollaro investito.

Veramente poca cosa ma sempre meglio di niente avrebbero detto da Citibank: una volta primo colosso finanziario globale mentre ora banca che sta cercando (con grandi difficoltà) di uscire dalla crisi subprime.

Nel 2007, il fondo basato a Berkeley Square (Londra), aveva un patrimonio gestito di oltre 500 milioni di dollari e si era specializzato sul debito corporate, settore travolto come altri dalla crisi di liquidità con conseguenti perdite per gli investitori su questo comparto.

La storia del fondo è comuqnue molto tormentata, soprattutto a causa di un contenzioso legale tra il manager del fondo John Pickett e gli stessi vertici di Citigroup, accusati di aver volontariamente ‘silurato’ Pickett, utilizzandolo come capro espiatorio per le perdite miliardarie.

La cifra di 3 centesimi oltre ad essere poca cosa, sarebbe comunque inferiore a quanto promesso dallo stesso fondo al tempo della sospensione dell’attività: “Qualsiasi fondo che investe in mutui bancari in Europa e che fa ricorso alla leva, non riuscirà a sopravvivere” avrebbe commentato un portavoce di Citi. “Tre centesimi sono meglio di niente, e comunque sono sempre soldi” il lapidario commento della banca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X