Fib al test del secondo supporto statico di breve periodo

A
A
A
di Finanza Operativa 24 Febbraio 2017 | 17:30

Violato a 18.745 punti il supporto statico di breve termine, il Fib, il future sull’indice Ftse Mib,è sceso nell’ultima seduta della settimana fino a testare in area 18.500 il successivo analogo supporto. Un livello al di sotto del quale i corsi abbandonerebbero definitivamente il trading range iniziato a fine gennaio per intraprendere una discesa verso quota 18.190 in prima battuta e poi verso la zona 17.850/17.500 punti. Certo, a sostegno di un potenziale rimbalzo c’è la vicinanza dei principali indicatori e oscillatori al territorio di ipervenduto. Tuttavia, i volumi stanno aumentando e così pure la volatilità.

E solamente l’eventuale conferma del ritorno al di sopra dei 18.875 punti, dove al momento transita la media mobile a 21 giorni, potrebbe favorire una credibile inversione rialzista con obiettivi, nel caso, prima a 19.130 (dove passa la media mobile a 50 giorni) e poi in zona 19.335/19.500 punti.   G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
Fib

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fib, Dax ed Euro Stoxx 50: oggi il rollover sul contratto di settembre

Mercati: Fib ancora in trading range, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono fiato

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X