Wall Street ora inizia a temere l’effetto Trump

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi6 febbraio 2017 | 13:21

WALL STREET CAMBIA IDEA SU TRUMP? – Fino a poche settimane fa Donald Trump veniva dipinto da molti analisti americani come una possibile incognita “positiva” in grado di tornare più o meno strutturalmente ad accelerare la crescita economica a stelle e strisce. Ma dopo alcuni passi falsi compiuti nelle prime due settimane dal suo insediamento alla Casa Bianca, qualcuno a Wall Street inizia a domandarsi se possa davvero essere un elemento di sviluppo o non piuttosto un rischio per la tenuta della crescita.

GOLDMAN SACHS DIVENTA PIU’ PRUDENTEGoldman Sachs, in particolare, ha segnalato come “dopo il primo mese dell’anno, il bilancio dei rischi è in qualche misura meno positivo” di quanto non fosse quello atteso a fine 2016, quando ci si attendeva che iniziative per ridurre le tasse e alleggerire la regolamentazione di molti settori economici avrebbero più che bilanciato eventuali misure neo-protezionistiche e di restrizione dell’immigrazione. Goldman Sachs cita tre aspetti che inducono a una maggiore cautela.

TRE MOTIVI DI PREOCCUPAZIONE – Anzitutto la difficoltà che Repubblicani hanno dimostrato di avere nell’abrogare l’Obamacare non fa ben sperare nella possibilità di arrivare ad un accordo rapido sul taglio delle tasse e l’avvio di nuovi investimenti in infrastrutture. Inoltre gli ultimi ordini esecutivi di Trump (come quello che voleva bloccare per 3 mesi l’immigrazione da sette paesi islamici, ndr) hanno causato una ancora maggiore polarizzazione politica riducendo gli spazi per una collaborazione bipartisan al Congresso. Infine la focalizzazione di Trump sull’immigrazione e i commerci potrebbe rivelarsi più che deludente per Wall Street e “Corporate America”, potrebbe essere dannosa.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fed, il cavallo di Troia di Trump

Trump-Xi, una pausa pacifica

Fed: Powell a muso duro con Trump

Trump tira le orecchie alla Fed

Trump, accordo a breve con la Cina

Guerra dazi, Trump più morbido su Huawei

Dazi, Pechino va al contrattacco sui T-bond

Guerra dei dazi, tregua di Trump sulle auto

Dazi: la guerra che ammazza Wall Street

Borse, spiraglio per i negoziati Usa-Cina

Borse in affanno, Trump rompe con la Cina

Trump scatena il panico sul petrolio

Dazi, Trump minaccia l’Ue: stangata da 11 miliardi

Usa, tassi fermi: la Fed si piega a Trump

Trump manda in rosso i bilanci di Deutsche Bank

Usa: il dopo-Harvey potrebbe far sorridere Buzzi Unicem

Usa: i dati macro fanno recuperare il dollaro, in calo i T-bond

Dollaro a picco dopo ennesimo schiaffo a Trump da parte del Congresso

Trump vuole dimezzare la riserva strategica di petrolio degli Usa per fare cassa

Bank of America, la caduta di ieri a Wall Street segna l’avvio di una correzione?

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

Il fattore Melania

Trump presenta la sua riforma fiscale, sparisce la tassa sulle importazioni

Anche Wall Street torna a volare, mercoledì Trump presenta la riforma fiscale

Borse: sarà una settimana molto nervosa

Ferrari corre in borsa, mercati in attesa di Trump

Anche il fondo pensione norvegese ha approfittato del rally di Wall Street

Wall Street migliora ancora i record storici, T-bond in frenata

Buffett ha puntato sull’azionario dopo la vittoria di Trump

Piazza Affari in altalena, brilla Ferrari in crisi Saipem

Trump impensierisce anche la borsa di Tokyo

Wall Street resta di cattivo umore nonostante buoni dati macro

Entusiasmo per Trump svanisce, a Milano soffre Unicredit

Ti può anche interessare

Mediolanum, Doris passa il testimone ai figli

Riallocati ai figli Massimo e Annalisa, a titolo gratuito, i diritti di voto su 9.073.120 azioni di ...

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

La Brexit regala un assist a Milano ...

Manovra, tanti paletti dell’Europa al governo

Le novità di bilancio ...