Report Operativo: monitoraggio posizione su Azimut

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Marzo 2017 | 20:00

Azimut ha testato nei giorni scorsi un supporto statico di medio periodo molto importante collocato a quota 15,80 euro, realizzando anche un doppio movimento di pullback a ridosso della trendline primaria ribassista, già superata all’inizio dell’anno. Il quadro tecnico di medio periodo è neutro e moderatamente positivo dal settembre dello scorso anno, con supporto dinamico principale che transita attualmente sui 15,15 euro. Lo stocastico indica una situazione di ipervenduto venutasi a creare con la forte correzione partita nella seconda metà di febbraio, e dai livelli attuali il titolo potrebbe riportarsi sulla parte alta del range 15,80/18,00 che va avanti da inizio anno.

Nel Report Operativo n° 178 mandato lunedì 27 febbraio ai nostri clienti si suggeriva di monitorare il titolo Azimut e di provare l’acquisto sul test dei 15,80 euro, con stop loss sotto 15,50 euro, e primi obiettivi a 17,00 e 17,40 euro. Il segnale di acquisto è entrato nella seduta del 24 febbraio e il livello di stop loss non è mai stato interessato. Dopo qualche seduta di incertezza Azimut comincia a rimbalzare sui 16,25 euro, primo livello di resistenza statica di brevissimo periodo oltre la quale il prezzo potrebbe accelerare al rialzo fino ai 17,00 euro. Siamo in profitto lordo del +2,85% e manteniamo la posizione inserendo l’uscita in trailing profit sotto 16,00 euro in modo tale da consolidare un profitto minimo del +1,27%.

Puoi ricevere il Report Operativo di XTraderNet al prezzo per l’abbonamento trimestrale di 245 euro oppure al prezzo di 95 euro per un mese. Per ulteriori informazioni visita la pagina dedicata o mandaci una mail qui (report@finanzaoperativa.com).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Franco svizzero in ripresa contro Euro. I target e gli Etn a Piazza Affari

Borse internazionali: lo scenario tecnico di Alessandro Aldrovandi

Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono vigore. I target da tener d’occhio

NEWSLETTER
Iscriviti
X