Borsa Italiana nomina il nuovo Advisory Board di AIM Italia

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Marzo 2017 | 16:45

Borsa Italiana ha nominato i membri del nuovo Advisory Board del mercato AIM Italia, dedicato alle piccole e medie imprese. Su indicazione di Borsa Italiana, Matteo Zanetti, Presidente del gruppo tecnico credito e finanza dell’associazione degli Industriali, è stato nominato Presidente.

L’Advisory Board ha un ruolo propositivo e di indirizzo strategico. Gli ambiti di riferimento dell’organismo riguardano le iniziative e le strategie volte a promuovere l’efficienza e lo sviluppo dei mercati italiani per le PMI oltre alle proposte di modifica al regolamento del mercato. Sono componenti dell’Advisory Board i partecipanti al mercato, gli investitori e le società. Ai lavori dell’Advisory Board partecipano anche i rappresentanti di ABI, AIFI, Assogestioni, Assonime, Assosim, Confindustria ed esperti di mercato.

 Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato:

“Per il mercato AIM Italia occorre una nuova fase di consolidamento che deve essere indirizzata alla creazione di investitori dedicati alle Small Cap, prerequisito per aumentare il numero di quotazioni, migliorare le performance borsistiche delle società e incrementare la liquidità dei titoli. Per raggiungere questi obiettivi l’Advisory Board avrà un ruolo cruciale di indirizzo strategico, integrando l’attività di Borsa Italiana con iniziative di sistema che partano proprio dai principali attori del mercato e che abbiano al centro lo sviluppo e la qualità del mercato.

Nella prima riunione si è inoltre parlato a lungo delle misure introdotte dal governo di recente con le agevolazioni per investimenti a lungo termine, inclusi i Piani Individuali di Risparmio, con l’auspicio che una parte, anche limitata, di queste risorse venga allocata alle società di minori dimensioni.”

 Matteo Zanetti, Presidente del Gruppo tecnico Credito e Finanza di Confindustria, ha aggiunto:

“Il nuovo paradigma economico impone alle nostre imprese di crescere, innovare produzioni e processi, affacciarsi su nuovi mercati internazionali. Per questo, serve un insieme ampio e integrato di strumenti finanziari. Le imprese devono aumentare l’apporto di capitale proprio, accedere al mercato del capitale di rischio e a strumenti di debito alternativi al credito bancario. Negli ultimi anni, nel nostro Paese, si è osservato un importante processo di riforma della finanza d’impresa nel cui ambito, un ruolo centrale, è assunto dalla creazione del Mercato AIM Italia, uno strumento importante per le piccole e medie imprese maggiormente strutturate e impegnate in processi di crescita. L’Advisory Board che si è insediato ieri ha il delicato e importante compito di puntare a una nuova fase di sviluppo del mercato, individuando le misure da adottare per favorirne la crescita e promuovere la creazione di una rete di investitori dedicata alle società AIM.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, perché quotarsi all’AIM Italia

Mercati, ABP Nocivelli: domani il debuto all’Aim

Borsa, Abitare In passa lunedì dall’Aim allo Star

NEWSLETTER
Iscriviti
X