Gossip & Finanza, Madoff vende casa i suoi investitori l'argenteria

A
A
A
di Marco Mairate 3 Febbraio 2009 | 15:30
Il lussuoso appartamento di Bernard Madoff potrebbe presto finire in vendita. A dirlo è il curatore fallimentare del caso, che spera così di raccimolare qualche soldo per ripagare le centinaia di truffati dal manager. Nel frattempo, proprio gli investitori ormai sull’orlo del fallimento, trovano qualsiasi espediente per tamponare le perdite e recuperare soldi.

La penthouse tra la 133 East e la 64th strada di proprietà di Ruth Madoff, potrebbe presto trovare un nuovo proprietario. A dirlo è il NY Post.

(A fianco la pianta del piano del palazzo in cui è presente l’appartamento di B.Madoff, ora in vendita)

La proposta di vendita sarebbe stata avanzata dai legali dello stesso Madoff che, insieme al trustee incaricato dal tribunale, stanno cercando di mettere assieme ogni asset con un qualche valore e ripagare così almeno una parte dei creditori.

Un particolare potrebbe però rendere la cosa più difficile del previsto, la presenza dello stesso imputato nell’appartamento. Madoff infatti per ottenere i domiciliari ha dovuto versare una cauzione di 10 milioni di dollari, ed ora, da quasi due mesi, è confinato nel suo appartamento con tanto di braccialetto elettronico alle caviglie come tutti i detenuti americani.

Questo costringerà i possibili acquirenti a visitare la casa con all’interno lo stesso investiment manager che comunque potrà spostarsi tra i due piani delle a casa, le cinque camere da letto o rifugiarsi nella cucina da 50 mq.

Circa il possibile prezzo di realizzo, il broker immobiliare che sta seguendo la vendita, ha detto che si aggirerebbe intorno agli 8 milioni di dollari: una goccia nell’acqua rispetto ai 50 miliardi di dollari persi da Madoff.

Mentre Madoff è impegnato a vendere casa, alcuni dei suoi clienti si stanno vendendo l’argenteria. E’ successo a Palm Beach (buen ritiro di Madoff e serbatoio di clienti per i suoi fondi a performance garantita), dove nel negozio di antiquariato Kofsky Antiques si è tenuta una vendita speciale di oggetti appartenuti ad una coppia che avrebbe perso tutto grazie a Madoff.

Così era possibile acquistare un set di posare in argento massiccio per 3.000 dollari o piatti di portata del 17° secolo a 350 dollari. 

Per tutti coloro che non hanno potuto partecipare alla grande svendita, il proprietario del negozio rassicura dicendo che anche altri investitori di Madoff hanno deciso di mettere all’asta le loro cose e addirittura un Top Executive di Lehman Brothers potrebbe organizzare un evento simile.

Gli americani già si stanno lustrando le mani al pensiero di poter utilizzare il servizio da thè di Richard Fuld (ex numero uno di LB) come piattello per il tiro al bersaglio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti