Sicurezza, tema di investimento intelligente nei periodi di volatilità

A
A
A
di Finanza Operativa 7 Marzo 2017 | 19:00

A cura di Yves Kramer e Frédéric Dupraz, gestori del fondo Pictet-Security di Pictet Am
In un’era caratterizzata da globalizzazione  e  sviluppi tecnologici  i consumatori,  le  società  e  i governi attribuiscono maggiore valore alla sicurezza. Quando  saliamo  in macchina allacciamo immediatamente le cinture  di sicurezza.   Prima  di finire  una bottiglia  aperta  in frigorifero viene spontaneo controllare  la data  di scadenza. Che lo si faccia  in maniera consapevole o inconsapevole, siamo  costantemente impegnati a garantire  la nostra  sicurezza  nel miglior modo possibile, ma questo  compito  può rivelarsi difficile.  Per effetto  della  globalizzazione  le persone, le merci  e le informazioni  si spostano più  facilmente e più  velocemente  in tutto  il mondo.  L’altra  faccia della  medaglia  però  è rappresentata dalle  epidemie: anch’esse infatti  si diffondono  più  facilmente. Lo stesso  accade per i dati  digitali:  computer e server sono presi  sempre  più di mira da hacker  e virus. Al contempo crescono  i conflitti  tra gruppi  diversi per motivi politici,  religiosi ed economici  e le persone  si vedono costrette ad adottare le misure  necessarie per proteggersi.
La sicurezza come tema di investimento. A nostro  parere  la sicurezza  costituisce un  tema  di investimento interessante, in quanto  società  e con- sumatori  dovrebbero  continuare a puntare su tale  area.  L’industria sviluppa  costantemente nuove tecno- logie per rendere  la nostra  vita più sicura.  Un buon  esempio  è la sicurezza  alla  guida:  nel mondo  occi- dentale il numero  di incidenti mortali  è calato  significativamente, grazie  ai sistemi  di protezione  come airbag,  diagnostica a bordo  e segnali  di avvertimento. In futuro  la creazione  di auto  a guida  autonoma potrebbe aumentare ulteriormente il livello di sicurezza.
Anche  i mercati  emergenti sono  coinvolti  in questo  trend.  In questi  Paesi  la rapida  urbanizzazione ha reso la sicurezza  una priorità per consumatori, aziende  e governi. Secondo  l’Organizzazione Internaziona- le per le Migrazioni (OIM) ogni settimana tre milioni di persone  si spostano verso le grandi aree urbane.1
Per garantire  la sicurezza  delle  città  del futuro,  verranno  effettuati numerosi  investimenti  in progetti  di Smart  city: 3.000 miliardi  di dollari entro  il 2020. Secondo  l’OIM circa  il 14%  di tali investimenti sarà destinato alla sicurezza.
Anche le società  operanti  nei servizi per la sicurezza  sono un segmento promettente. Offrono infatti  solu- zioni innovative a tutela  della qualità  di prodotti  che usiamo  quotidianamente, come alimenti, bevande  e farmaci.
I prodotti  per la sicurezza  informatica sono il terzo pilastro  a sostegno  della  crescita di questa tematica di investimento. I driver più importanti sono rappresentati dalla sempre  maggiore diffusione  di internet e dall’ascesa  dei pagamenti digitali.  Il numero  di dispositivi  connessi a internet raddoppierà dai $25 mi- liardi del 2015 a $50 miliardi  nel 2020.3 Crediamo  che  siano  proprio  le opportunità di crescita come queste a rendere  la sicurezza  un tema  di investimento promettente.
Come si trasforma la sicurezza in un tema di investimento? La sicurezza  svolge un ruolo fondamentale in quasi  tutti  gli aspetti della nostra  vita. Il gas che usiamo  la mattina per riscaldamento e acqua  calda  viene fornito da utility legate  alla sicurezza. Le persone  guidano con le cinture  di sicurezza  e le macchine sono dotate  di airbag;  al lavoro controlliamo  le mail sul telefo- no usando  una  rete  protetta. La sicurezza  ha molteplici  aspetti. Prodotti,  servizi di sicurezza  e sicurezza informatica sono  tre  settori  che  possono  diventare  delle  opportunità di  investimento e  consentono la diversificazione tra i vari segmenti del mercato.
Quali  s on o  le  principali  opportunità? Ci sono tre diversi fattori.  Il primo è l’innovazione. L’introduzione di nuove tecnologie  accresce il bisogno di soluzioni  più sicure.  Un buon  esempio  è costituito dalla  diffusione  dei pagamenti elettronici. Per ga- rantire  la sicurezza  di tali pagamenti, le società  devono sviluppare  nuovi software.
Un secondo  driver è l’urbanizzazione. Le grandi  città  si espandono velocemente, soprattutto nei  Paesi emergenti. La sicurezza  deve  essere  garantita anche   nel  caso  di  spostamenti di  massa, infrastrutture essenziali e grandi eventi pubblici.
L’ultimo fattore  trainante della  crescita degli  utili  è la regolamentazione. I governi continuano a creare nuove  norme  per  garantire  la sicurezza  di ogni bene,  dagli  alimenti  alle  motociclette. Le società  sono obbligate  a rispettare tali regole,  perciò  svolgono più controlli,  analisi  e ispezioni.  A fronte  di tali driver, le aziende  e i consumatori ritengono  indispensabile investire  nella sicurezza.
Quali sono le caratteristiche di questo tema di investimento? Il tema  della  sicurezza  nasce  dai megatrend. I megatrend sono importanti tendenze globali che  avranno conseguenze,  destabilizzanti o innovative,  nel  prossimo  futuro.  La globalizzazione   è  un  megatrend. Il virus Zika, originatosi  in Brasile,  si è diffuso anche  negli Stati  Uniti. Ciò implica  che arginare  ed elimina- re  l’epidemia è  uno  sforzo  da  affrontare  a  livello globale.  Pensiamo infine  all’informatica: l’ascesa di Internet ha permesso agli hacker  di colpire i computer di tutto  il mondo.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dal Cyber Risk perdite enormi per le aziende. E il Covid-19 rischia di peggiorare la situazione

Asset allocation: occhio alla cybersecurity

Allineamento dei pianeti per l’esplosione della cyber security

NEWSLETTER
Iscriviti
X